rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Incidenti stradali Spinea

Schianto in moto, morto infermiere 38enne

Salvatore Silvestre abitava a Spinea ed era impiegato all'ospedale Civile di Venezia. Stava andando sul posto di lavoro quando ha avuto un incidente lungo la strada camionabile. Vani i tentativi di salvarlo

È morto in un incidente stradale Salvatore Silvestre, di 38 anni. Stava guidando la sua moto lungo la strada camionabile, nel territorio di Spinea, la mattina presto di martedì 25 ottobre. Arrivato all'altezza dell'incrocio con via Prati, per motivi da chiarire, si è scontrato con un camion ed è finito a terra. L'impatto al suolo è stato violento. Soccorso ancora in vita, ma in condizioni critiche, l'uomo è stato caricato nell'ambulanza diretta all'ospedale dell'Angelo, in un disperato tentativo di salvarlo. Gli sforzi dei sanitari, però, non sono bastati ed è morto poco più tardi.

Originario della provincia di Napoli, Silvestre abitava a Spinea e di professione faceva l'infermiere. Da un paio d'anni era dipendente dell'ospedale Civile di Venezia e, al momento dell'incidente, si stava dirigendo verso il posto di lavoro. Non vedendolo arrivare per il turno, i colleghi si sono allarmati e hanno cercato sue notizie. Poco più tardi, da Mestre, è arrivata la comunicazione del decesso. Silvestre, che si era trasferito in Veneto da alcuni anni, viene ricordato come una persona puntuale e attenta, appassionata del suo lavoro. Nel tempo aveva stretto amicizia con i colleghi del reparto, che sono rimasti sconvolti dalla tragedia.

Salvatore lascia la compagna Antonietta, anche lei originaria della Campania e impiegata in ambito sanitario. La sindaca di Spinea, Martina Vesnaver, ha espresso parole di cordoglio: «Mi unisco al dolore della famiglia. Rammarica pensare a delle vite spezzate così prematuramente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto in moto, morto infermiere 38enne

VeneziaToday è in caricamento