Incidenti stradali

Veneziano ricoperto di bianco: arrivata la nevicata. Treni "falcidiati" e caos strade

Un incidente giovedì ha bloccato la statale Romea, un'automobilista è deceduta. Metà dei convogli ferroviari regionali cancellati. La prefettura: "Al volante solo se necessario"

Foto di sinistra Tutta la Romea minuto per minuto

Era stata annunciata ed è stata anche "anticipata" dai fiocchi bianchi caduti nella notte tra martedì e mercoledì. La nevicata che ha messo in allerta protezione civile e amministrazioni locali è arrivata giovedì e fin da subito ha portato conseguenze: il traffico ferroviario regionale è stato ridotto del 50% per l'emergenza neve (ma secondo Rfi le corse sono state il 70% sul totale). Stando però ai tabelloni delle stazioni ferroviarie intermedie della linea Venezia-Padova verso le 8, le soppressioni erano di molto superiori ai convogli circolanti. Inevitabili i disagi per i pendolari che dovevano raggiungere il proprio posto di lavoro o di studio tra laguna, terraferma e capoluogo euganeo. Niente da fare per coloro che viaggiano sui convogli di Sistemi territoriali spa: "Soppressione di tutti i treni per neve - si legge sul sito dell'azienda - cancellati tutti i convogli delle linee Adria - Mestre e Rovigo - Chioggia". Nel pomeriggio i disagi, non paragonabili a quelli che si sono registrati in altre regioni italiane, sono continuati (DETTAGLI).

Ecco la situazione stamattina in autostrada e Tangenziale - VIDEO

Raffica di incidenti: schianti in Romea e al Montiron - FOTO, DETTAGLI

Autobus in difficoltà

Anche i servizi pubblici Actv, specie sulle linee extraurbane, hanno subito ripercussioni, salvo poi affievolirsi durante la giornata: "Le criticità sul servizio si stanno allargando a tutte le linee del Bacino Nord e alle linee urbane di collegamento ai Comuni limitrofi di Venezia - si leggeva in mattinata in un messaggio di Actv - Ritardi generalizzati fino a un'ora e possibili corse non effettuate e/o deviate". Nel primo pomeriggio i problemi per le corse del tram e su molte linee risultavano essere rientrati, ma il punto di domanda riguarda le ore serali, quando le temperature calano e c'è il rischio gelate. Per ridurre al minimo i disagi sono al lavoro gli spargisale, in ottemperanza al piano neve messo a punto dal Comune.

Problemi per i mezzi pubblici

actv-4-6

Incidente mortale in Romea

Anche sulle strade non sono mancate le ripercussioni (DETTAGLI), specie sulla strada statale Romea dove, poco dopo le 8, un camion con targa ungherese è uscito di strada al chilometro 115, tra Lughetto e Campagna Lupia, a causa di un tamponamento con una utilitaria Peugeot. Entrambi i veicoli sono finiti fuori carreggiata e il mezzo pesante si è ribaltato. A preoccupare fin da subito sono state le condizioni della donna che si trovava a bordo dell'auto, una 30enne residente a Chioggia. E' stata trasportata in ospedale in codice rosso all'Angelo, ma gli sforzi dei medici si sono rivelati vani. E' purtroppo deceduta. Sul posto si erano portate un'ambulanza e l'auto medica. La squadra dei pompieri ha messo in sicurezza i mezzi ed estratto la conducente rimasta incastrata nell’abitacolo dell’utilitaria. Le operazioni di soccorso degli operatori del 115 sono terminate dopo circa un’ora e mezza. Il mezzo pesante, viste le condizioni meteo, dovrebbe essere recuperato in un secondo momento. Si sono registrate code per alcuni chilometri, inevitabili data la situazione.

Foto "Tutta la Romea minuto per minuto"

incidente ok_censored-2

Code e rallentamenti, frontale al Montiron

Problemi per il manto stradale molto insidioso, specie nel territorio clodiense. Le nevicate più abbondanti sembrano per ora riguardare soprattutto l'area di Chioggia e della Riviera del Brenta, ma giovedì nevica ovunque. La Prefettura mercoledì ha inviato una nota in cui si raccomanda agli automobilisti di "mettersi alla guida solo se necessario". Sarà una lunga giornata sul fronte della viabilità: uno schianto frontale si è verificato verso le 10.30 sulla statale Triestina, in località "Montiron". Tre i feriti, uno di media gravità.

Treni "falcidiati"

treni venezia-2

Da 13 anni non si vedeva così tanta neve

Era dall'inverno del 2005 che la neve non cadeva in maniera così copiosa sulla pianura veneta, imbiancando Venezia ma anche gli altri capoluoghi della regione con uno strato tra i 5 e i 10 centimetri. Lo rileva l'Arpav di Teolo (Padova), sottolineando che 13 anni fa le nevicate furono egualmente intense tra fine febbraio e inizio marzo. Le minime segnate stamane in pianura oscillava tra i -5 e i -7 gradi, ben al di sotto delle medie del periodo. Per venerdì i fenomeni nevosi si attenueranno, almeno nella parte orientale della regione, lasciando il posto alla pioggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneziano ricoperto di bianco: arrivata la nevicata. Treni "falcidiati" e caos strade

VeneziaToday è in caricamento