menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna travolta sulle strisce da un motorino rubato, due pirati della strada in fuga

È successo giovedì in via Rizzardi a Marghera. L'investita, una 48enne, è stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso. Pirati in fuga, la polizia ha in mano le impronte digitali dei due

L'hanno travolta e lasciata a terra sanguinante. Come riporta il Gazzettino, a lanciare la segnalazione ai soccorsi è stato un residente in via Rizzardi che ha assistito alla terribile scena: i due pirati della strada, due giovani, giovedì scorso hanno investito una donna del posto sulle strisce pedonali, una 46enne ora ricoverata in prognosi riservata all'Angelo, poi hanno abbandonato il motorino, rubato il giorno precedente, e sono fuggiti a piedi.

Pirati in fuga

I due pirati della strada, a bordo del ciclomotore, avevano il volto coperto dal casco, quindi impossibile identificarli. Dopo aver investito la donna, che accompagnava al proprio fianco la bicicletta, sono stati sbalzati a terra, finendo sull'asfalto. Si sono rialzati velocemente, allontanandosi il prima possibile a piedi, lasciando sull'asfalto il mezzo. La loro preoccupazione derivava proprio dal fatto che il motorino fosse stato oggetto di furto. Hanno quindi tagliato la corda, senza prestare o avvisare i soccorsi. Ora rischiano l'accusa di fuga e omissione di soccorso, nonché ricettazione.

Investita operata d'urgenza

Sul posto, i sanitari del Suem 118 prestano subito le cure del caso alla ferita, incosciente per una probabile emorragia interna: la donna viene trasportato all'ospedale dell'Angelo, dove è operata d'urgenza, attualmente in prognosi riservata post-operatoria. Sul caso ci sono gli investigatori della polizia, che hanno acquisito le immagini di videosorveglianza della zona e i rilievi dattiloscopici sul motorino rubato. Dalle immagini appare improbabile risalire ai responsabili, visto che avevano il vosto travisato dal casco, si trovavano però in sella al mezzo senza guanti, inevitabile, quindi, che abbiano lasciato le proprie impronte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento