Incidenti stradali Via Mezzatorre D'Alvea

Investe un'anziana e scappa: preso il pirata di Portogruaro, tradito dai frammenti del fanale

È stato raggiunto dai carabinieri tre giorni dopo l'episodio, avvenuto a Pradipozzo martedì sera. Denunciato un 40enne, mentre la donna si trova ancora all'ospedale

Sono bastati pochi giorni per risalire all'identità del pirata della strada che martedì 22 agosto, intorno alle 20.40, ha colpito una donna di 68 anni che stava camminando a bordo strada. Il fatto in località Pradipozzo del comune di Portogruaro, lungo via Mezzatorre D’Alvea. Il conducente dell'auto, incurante dell’accaduto, ha proseguito la propria corsa. La vittima, sbalzata dal violento impatto sul ciglio erboso a qualche metro di distanza, è stata soccorsa quasi subito da alcuni parenti, allertati dal rumore sordo causato dall’impatto.

Immediata la richiesta di aiuto sia al 118 che ai carabinieri. Presenti anche i vigili del fuoco. La donna, in gravi condizioni, è stata trasportata in prognosi riservata all’ospedale di Mestre. All’arrivo dei militari della compagnia locale nessuno era in grado di fornire informazioni utili: niente testimoni che consentissero, nell’immediato, di indirizzare le indagini. Solo i minuziosi rilievi sul luogo dell’incidente hanno permesso di raccogliere alcuni elementi, e in particolare i frammenti di un gruppo ottico anteriore, evidentemente andato in frantumi nell'impatto. In poche ore è stato così possibile a risalire al modello dell’auto pirata, una Peugeot 206.

Rischiava di essere troppo poco, ma così non è stato. Merito dei pattugliamenti continui su strada: l’attenzione dei carabinieri è infatti finita su un quarantenne residente in zona, visto di recente circolare su un’auto dello stesso modello di quella ritenuta responsabile dell’investimento. Informata l’autorità giudiziaria, gli uomini in divisa si sono recati a casa dell’uomo e gli hanno sequestrato la macchima, trovando effettivamente gli evidenti segni dell'incidente. Ci avevano visto giusto: i frammenti raccolti combaciavano con le parti del faro anteriore destro dell’auto.

A quel punto l’uomo, già noto alle forze di polizia, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di lesioni personali stradali gravi e la fuga conseguente. Reati introdotti di recente nell’ordinamento che prevedono pene molto più severe rispetto al passato. Ad aggravare la posizione dell’uomo anche la mancanza di copertura assicurativa sul veicolo. La donna, purtroppo, è tuttora ricoverata in ospedale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe un'anziana e scappa: preso il pirata di Portogruaro, tradito dai frammenti del fanale

VeneziaToday è in caricamento