menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incidente (foto vigili del fuoco)

L'incidente (foto vigili del fuoco)

Tragico incidente stradale a Mogliano: pensionato perde la vita

Lo schianto verso l'una e mezza di venerdì non distante dal casello autostradale di Quarto. Muore Antonio Parpaiola, 77enne di Cadoneghe

Lo schianto è avvenuto a non più di duecento metri dal casello dell'autostrada di Venezia Est. Da subito si è capito che la situazione era gravissima: le due auto coinvolte si sono completamente distrutte dopo l'impatto, tanto che una è poi finita sopra il guard-rail che delimita la carreggiata. Per inerzia, poi, entrambe hanno fermato la propria corsa con il muso nella stessa direzione, ma ai soccorritori è subito apparso chiaro che si era trattato di un frontale.

Il tragico incidente verso l'una e mezza di venerdì nel territorio di Mogliano Veneto, appena all'esterno dall'uscita di Quarto d'Altino: un pensionato, Antonio Parpaiola, 77 anni, ha perso la vita dopo essersi schiantato con la sua Suzuki Ignis contro una Toyota AyGo rossa condotta da una 23enne originaria di Legnago, nel Veronese, ma residente a Quarto D'Altino. Per l'anziano, originario invece di Cadoneghe, nel Padovano, non c'è stato nulla da fare. L'impatto su una strada che corre parallela alla A57, imboccata da chi intende uscire a Quarto D'Altino. Sul posto due ambulanze e l'auto medica, con in più due squadre dei vigili del fuoco per liberare dalle lamiere dei rispettivi abitacoli gli automobilisti. Purtroppo è parso subito chiaro che per il 77enne non c'era nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nello scontro. "Sono stato tra i primi a soccorrerlo - dichiara S.R., un testimone - in quel momento il battito cardiaco era forte e respirava". Dopodiché, purtroppo, il decesso: "Il 118 è arrivato diversi minuti dopo i vigili del fuoco - racconta - la chiamata è stata immediata da parte di un signore che si trovava a pochi metri da me".

La ragazza è stata estratta per poi essere affidata alle cure dei sanitari del 118, che l'hanno trasportata in gravi condizioni all'ospedale dell'Angelo di Mestre. Si troverebbe in prognosi riservata. Sul posto per i rilievi gli agenti della polizia stradale, che hanno disposto la chiusura dell'uscita per Quarto D'Altino della tangenziale. Anche la viabilità ordinaria ha subito ripercussioni: il transito è stato bloccato a poco meno di un chilometro dal punto dell'incidente. Inevitabili i disagi per gli automobilisti, che in un caso hanno dovuto allungare il proprio itinerario, nell'altro hanno invece dovuto affidarsi alle deviazioni segnalate in loco dagli uomini della polizia municipale, che si sono occupati di gestire la circolazione stradale. La chiusura è servita non solo per ricostruire la dinamica dello schianto (la dinamica è ancora al vaglio), ma anche per liberare la carreggiata dai tanti detriti che sono finiti sulla sede stradale.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento