menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dei vigili del fuoco

Foto dei vigili del fuoco

Tremendo schianto in Romea: frontale tra auto e furgone, un morto e otto feriti

L'incidente verso le 2 della notte tra martedì e mercoledì, nel territorio di Campagna Lupia. Ha perso la vita un 40enne di Cona. Feriti il conducente e sette occupanti dell'altro veicolo

Un terribile schianto, con almeno uno dei veicoli che finisce fuori strada. Nella notte tra martedì e mercoledì, verso le 2, una persona ha perso la vita in uno scontro frontale sulla strada statale Romea, nel territorio comunale di Campagna Lupia. In località Lughetto. Si tratta di Loris Lessio, 40enne di Cona, morto sul colpo. L'impatto al chilometro 115+900, all'altezza di una curva. A schiantarsi sono state una vettura e un furgone adibito a trasporto persone. Oltre alla persona deceduta, passeggero dell'auto, si sono registrati anche otto feriti: il conducente della macchina e sette occupanti del furgone. Una sola persona illesa.

I pompieri intervenuti da Mira e Mestre con tre squadre hanno messo in sicurezza i mezzi e soccorso i feriti rimasti bloccati nel furgone fuori strada, che sono stati presi in cura dal personale del sanitario 118 e portati negli ospedali di Dolo, Piove di Sacco e Mestre. Sono 4 i feriti gravi all'Angelo: un cinese di 23 anni in osservazione breve intensiva, e 3 romeni, di cui 2 donne e un uomo: si tratta di una 45enne con trauma toracico, una 30enne in area chirurgica, un 27enne anche lui in osservazione breve intensiva. A Dolo invece 4 romeni, di cui due donne e due uomini, tutti in area chirurgica: una 43enne con vari traumi, una 47enne con fratture multiple, un 46enne con fratture, un ragazzo di 18 anni con fratture e traumi facciali.

Lo scontro ha coinvolto un furgone Mercedes Sprinter su cui viaggiavano le otto persone di nazionalità romena e una Mercedes 5000 SL con due persone a bordo. La statale è rimasta bloccata a lungo. Sul posto i carabinieri, polizia stradale di Padova e Anas. I veicoli sono stati recuperati dai vigili del fuoco: alle 7.30 erano ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza della strada, anche per la perdita di olio sull'asfalto. Le code erano in via di risoluzione, i disagi si sono fatti sentire anche sulla viabilità secondaria.

IL CORDOGLIO A CONA - La notizia della tragedia nelle ore successive ha raggiunto il paese di residenza di Loris Lessio, dove era molto conosciuto per la gestione dell'albergo ristorante "Al Giardin", in via Stazione. La struttura è situata a due passi dal palazzo municipale, in pieno centro. Celibe, il 40enne lavorava nell'attività di famiglia. Sempre professionale e piuttosto riservato. In tanti si sono stretti attorno ai parenti più stretti della vittima, che ha lasciato un ricordo positivo in quanti l'hanno conosciuta.

"Sono state ore tragiche sulle nostre strade e naturalmente il primo pensiero va alle vittime e ai feriti - commenta Michele Mognato, deputato del gruppo Articolo1 - . Emerge la necessità di fare ancora di più in termini di sicurezza stradale. A tale proposito recentemente si è votata alla Camera una legge per l'istituzione della giornata in memoria delle vittime della strada, con l'obiettivo di promuovere ogni iniziativa utile a migliorare la sicurezza stradale e informare sulle gravi conseguenze che possono derivare da condotte di guida non rispettose del codice della strada. Tuttavia ricordare e sensibilizzare non basta. È necessario accelerare tutti quegli interventi infrastrutturali necessari per un'adeguata messa in sicurezza di strade e autostrade, come la Romea".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento