menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uato rovesciata (vigili del fuoco)

L'uato rovesciata (vigili del fuoco)

Incidente a San Donà, l'auto si rovescia in canale: muore 28enne

La tragedia alle 5 di sabato in via Calnova. Il conducente, Federico Buonavoglia, dj 27enne, non è riuscito a salvarsi a differenza degli amici

Tragico incidente stradale all'alba di sabato a San Donà, in località Fiorentina. Un giovane ha perso la vita dopo che la Toyota che stava guidando con a bordo due amici all'improvviso è uscita di strada in via Calnova ribaltandosi nel canale adiacente con un metro e mezzo d'acqua.

Purtroppo per il conducente, Federico Buonavoglia, 27enne dj molto noto di San Donà nato a Roma, non c'è stato nulla da fare. Non è riuscito, a differenza degli altri due occupanti, a mettersi in salvo. G.V., 33enne di Jesolo, e F.T., 26enne compaesano della vittima, hanno rotto i finestrini del veicolo rovesciato e sono così riusciti a evitare la morte. Mentre l'acqua gelida del canale si era già impadronita dell'auto. Non sono riusciti però a trascinare fuori il giovane che si trovava alla guida, con la passione per la musica house e techno. Federico Buonavoglia era già deceduto all'arrivo dei sanitari alle 4.50 di sabato mattina.

Una scena terribile quella che si è mostrata davanti agli occhi del nucleo sommozzatori, dei vigili del fuoco della città del Piave e della squadra con l'autogru proveniente da Mestre. Impotenti anche i sanitari del Suem. Il trio stava tornando a casa al termine di una festa di compleanno a Caorle. Ma il viaggio si è concluso nella maniera peggiore possibile. Gli altri due compagni di disavventura avrebbero riportato solo ferite lievi.

Federico Buonavoglia quando faceva il dj si faceva chiamare "Radiotape Polpetta". Una passione per la musica che lo ha accompagnato fin da giovanissimo. "Non sono stati il tempo né i chilometri. E non sarà neanche la morte a cancellare il tuo sorriso dal mio cuore", ha scritto un'amica su Facebook. Sul social network anche l'ultimo saluto di uno dei due amici che si trovavano in auto con il 27enne al momento dell'incidente: "Ciao amico mio", il laconico addio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento