Si schianta e muore motociclista 52enne sulla camionabile a Spinea

Tragico incidente sabato pomeriggio in via della Costituzione. La vittima, di Maerne, si è scontrata contro una Panda con al volante un 78enne

L'incidente in via della Costituzione

Ancora asfalto insanguinato a Spinea. Ancora una tragedia che macchia le strade del paese. A poche centinaia di metri da dove, a distanza di meno di meno di due giorni, aveva perso la vita Leone Giacomin, investito da due auto mentre camminava sul ciglio della strada in via della Costituzione. Sabato pomeriggio, alle 16, l'ennesimo incidente.

Sempre in via della Costituzione, ma stavolta sul versante che collega a Maerne. Un motociclista di 52 anni, residente nella frazione di Martellago, ha perso la vita mentre percorreva la provinciale in direzione della rotonda. A un certo punto, per cause ancora al vaglio della polizia municipale, il centauro si è trovato davanti a una Fiat Panda rossa proveniente dal senso di marcia opposto che intendeva immettersi nella laterale alla sua sinistra, dove in fondo si trova un distributore di GPL e metano.

DUE GIORNI PRIMA UN ALTRA TRAGEDIA A SPINEA

A quanto pare l'auto, con al volante G.P., 78enne di Olmo di Martellago, si è stagliata all'improvviso davanti alla Ducati Multistrada della vittima, che si sarebbe trovata in fase di sorpasso. Il 52enne, per evitare l'impatto, avrebbe quindi tentato una disperata sterzata verso sinistra, schiantandosi contro la fiancata destra della Panda e finendo contro il suo parabrezza. Il centauro è caduto rovinosamente a terra sull'asfalto, già privo di sensi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due medici di passaggio si sono subito fermati per tentare di rianimare il ferito a terra. E' stato praticato a lungo un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Manovre continuate con l'arrivo dei sanitari del 118. Dopo mezz'ora di sforzi, però, non è rimasto altro che constatare il decesso della vittima. Per permettere i rilievi degli agenti della polizia municipale è stato istituito per poco meno di due ore un senso unico alternato. Inevitabili i disagi, in una zona già di per sé problematica nelle ultime settimane per i cantieri presenti in zona..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

Torna su
VeneziaToday è in caricamento