menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il tragico schianto di Cesarolo, Tommaso stava tornando a casa

Il 21enne di Portogruaro ha perso la vita martedì sera per un incidente a bordo della sua moto. Profonda commozione nella città del Lemene

Aveva appena lasciato l'appartamento in cui in questo periodo dimorava. Purtroppo, però, nell'abitazione di Portogruaro che condivideva con i genitori non ci è arrivato. Tragedia nella serata di martedì in località Cesarolo, nel territorio di San Michele al Tagliamento: Tommaso Bergamo, 22 anni a dicembre, ha perso la vita dopo essere rimasto vittima di un tragico incidente stradale che non gli ha lasciato scampo. Dieci minuti dopo le 21 si trovava in sella alla sua Honda 1000, transitando per la strada regionale 74 in direzione della città del Lemene. Per cause ancora al vaglio della polizia municipale di San Michele, però, a un certo punto ha impattato contro una Renault Clio.

Lo schianto si è verificato con la parte posteriore della Renault Clio, che pochi metri prima pare si fosse immessa dalla laterale via Pradis, svoltando poi in direzione di Portogruaro. E' possibile dunque che il conducente della Clio, un 47enne di Ronchi dei Legionari, sia partito dallo stop troppo presto tagliando la strada al motociclista, che è deceduto sul colpo ruzzolando sull'asfalto. Pochi metri più in là l'automobilista si è fermato e ha lanciato l'allarme. Accanto a sé una passeggera residente a San Michele al Tagliamento, che ha riportato un colpo di frusta.

Da subito si è capito che la situazione era critica: il 21enne non rispondeva ad alcuno stimolo e all'arrivo dei sanitari del 118 è stato chiaro che ci si trovava di fronte a una tragedia. I rilievi della polizia municipale sono durati a lungo nelle ore successive. I genitori del giovane hanno raggiunto il luogo dell'incidente, in preda alla disperazione. Una scena terribile ,cui mai nessuna madre e nessun padre vorrebbero assistere. La salma di Tommaso Bergamo è stata trasportata all'obitorio di San Michele al Tagliamento, spetterà al magistrato decidere se disporre l'autopsia o fornire il nulla osta per i funerali. L'intersezione tra la regionale 74 e via Pradis è illuminata da un lampione, ma dopo qualche metro la strada si fa buia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento