rotate-mobile
Incidenti stradali

Auto in fiamme dopo l’incidente, giovane salvato dalla polizia

Il conducente era svenuto. Gli agenti lo hanno estratto poco prima che si verificassero tre esplosioni

Ha rischiato di perdere la vita dopo che la sua auto ha preso fuoco a seguito di un incidente. A salvarlo è stata una pattuglia della polizia di frontiera di Venezia.

La vicenda a lieto fine risale alla notte del 19 maggio. Gli agenti sono stati attirati da un forte boato, all’altezza dell'incrocio che, dal tratto conclusivo del Ponte della Libertà, porta al Tronchetto, dove si era appena verificato un incidente stradale. L’unica vettura coinvolta si era gravemente danneggiata a causa del violento impatto contro il parapetto in muratura della rampa; nell’abitacolo c'era un giovane, privo di conoscenza, incastrato tra il volante e l’airbag esploso, mentre fiamme e fumo si propagavano dal vano motore.

I quattro agenti, assieme ad alcuni militari dell'Esercito impegnati nell’operazione “Strade Sicure”, hanno tenuto sotto controllo l’incendio utilizzando gli estintori. Dopo aver rallentato le fiamme hanno forzato l’apertura della porta anteriore sinistra e tagliato la cintura di sicurezza che stava imprigionando l’autista, privo di sensi per l’esalazione dei fumi. Sono riusciti a estrarlo pochi secondi prima che le fiamme avvolgessero l’auto e provocassero tre successive esplosioni. Il giovane, F.Z., è stato poi portato all'ospedale. Ieri, una volta dimesso, ha incontrato gli agenti che gli hanno salvato la vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto in fiamme dopo l’incidente, giovane salvato dalla polizia

VeneziaToday è in caricamento