menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente tra taxi e furgone in via Martiri, i veicoli si cappottano: tre feriti

Lo schianto poco prima delle 24 tra giovedì e venerdì vicino all'intersezione con via Porto di Cavergnago a Mestre. Uno dei conducenti è rimasto incastrato: estratto dai pompieri

La scena che si è parata davanti agli occhi dei soccorritori non lasciava presagire nulla di buono: i due veicoli pesantemente danneggiati e cappottati a lato della carreggiata. All'interno una delle tre persone coinvolte, incastrata tra le lamiere. L'incidente stradale poco prima delle 24 tra giovedì e venerdì in via Martiri della Libertà, non distante dalla concessionaria Artuso. Tra l'intersezione con via Porto di Cavergnago e la rotatoria della Vallenari Bis. Dalle prime ricostruzioni i mezzi, un furgone Fiorino e un taxi Volkswagen Passat, si sono scontrati mentre uno dei due stava transitando in direzione Treviso.

A un certo punto l'impatto, che ha catapultato entrambi i veicoli a lato strada. Si sarebbe trattato di un urto laterale. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che hanno trasportato i feriti in ospedale. Per fortuna non si sono registrati feriti gravi. Uno ha raggiunto l'Angelo in codice verde, gli altri due invece in giallo. All'inizio c'è stata una certa preoccupazione per uno dei due conducenti: sono dovuti arrivare i vigili del fuoco per estrarlo dall'abitacolo, visto che era rimasto incastrato. Per ricostruire la dinamica dell'accaduto sul posto si sono portati gli agenti del reparto motorizzato della polizia municipale. Feriti il tassista, un 43enne, e il conducente e il passeggero del furgone, un 40enne e un 42enne di Meolo.

Che quel tratto tra via Porto di Cavergnago e via Martiri sia "maledetto" lo denota il fatto che anche poche ore prima si era registrato un incidente stradale tra un furgone e un'auto. Veicoli distrutti, ma fortunatamente nessun ferito grave. Non la prima volta però che quel tratto di strada finisce nel mirino per la sua pericolosità. A certificarlo sono i dati sugli schianti che per un motivo o per l'altro si registrano in quell'area.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento