menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Automobilista investe un giovane e poi lo rimprovera: alla fine scappa

L'incidente alle 13.30 di giovedì a Oriago di Mira. Il ferito, andato in ospedale, è stato scaraventato sui binari ferroviari. Pirata invece in fuga

Investito e scaraventato sui binari, con tanto di "maledizioni" lanciato dall'automobilista che ha causato l'incidente. Ennesimo pirata della strada nel Veneziano, ennesimo investitore che piuttosto che fermarsi a soccorrere il travolto di turno preferisce pigiare il piede sull'acceleratore e allontanarsi. L'incidente è avvenuto verso le 13.30 di giovedì in corrispondenza dell'intersezione tra via Ticino e via Risato e Bellini, a pochi metri dal passaggio a livello nella frazione di Oriago di Mira. La dinamica è ancora al vaglio degli agenti della polizia locale, fatto sta che pare che un giovane di 24 anni stesse camminando a piedi a lato strada in senso contrario rispetto alle auto (quindi in posizione corretta) quando sarebbe stato urtato da un veicolo di colore chiaro.

L'automobilista era diretto verso il centro di Oriago, e si sarebbe pure fermato redarguendo il giovane. Che nel frattempo era "volato" vicino ai binari ferroviari, che si trovavano a pochi metri. Testimoni parlano di una persona a terra, dolorante. Immediato quindi l'allarme lanciato dai residenti, che avrebbero anche permesso agli agenti di poter contare su elementi che potrebbero rivelarsi importanti per identificare il pirata.

Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118, che ha trasportato il giovane al pronto soccorso di Dolo per gli accertamenti del caso. Sul luogo dell'incidente anche la madre del ragazzo, arrivata non appena le era arrivata all'orecchio la notizia che qualcosa di preoccupante era accaduto a suo figlio. Non ci sarebbero però testimoni oculari in grado di fornire una versione dei fatti in prima persona della vicenda. Non si tratta del primo caso del genere nel Veneziano. Alcuni giorni fa, infatti, un ciclista è stato travolto in pieno a San Donà, riportando una prognosi di due settimane. Recentemente, poi, un anziano aveva investito sulle strisce pedonali un ragazzo a Mirano, rimproverandolo per avergli rovinato la carrozzeria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento