menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente tra gondola e vaporetto Reato: "Troppi mezzi Actv a Rialto"

Il presidente dei "bancali" sfoga tutta la propria rabbia dopo la tragedia che ha portato alla morte di un turista tedesco: "Nessuno ci ascolta"

"A Rialto ci sono solo due pontili dei vaporetti come 30 anni fa, quando c'erano solo tre linee di navigazione, ma ora sono tante. E' giusto che in quel punto passino solo le linee Actv indispensabili, non può passare un vaporetto ogni minuto''. E' lo sfogo di Aldo Reato, il presidente dei 'bancali', la rappresentanza sindacale dei gondolieri, sull'incidente avvenuto sabato tra una gondola e un vaporetto costato la vita ad un turista tedesco.

I DETTAGLI DELLA TRAGEDIA

ORSONI: "TRAFFICO IN CANAL GRANDE UN PROBLEMA"

LA CITTA' IN BILICO TRA IL LUTTO E LA RABBIA

''Abbiamo denunciato più volte questa situazione, c'è troppo traffico e i mezzi vanno troppo veloci - rincara - ma nessuno ci ascolta''. Il vaporetto coinvolto è della linea 1, una tra le più frequentate dai turisti perchè ferma ad ogni approdo. Il mezzo acqueo della linea pubblica al momento dello scontro stava procedendo da Piazzale Roma verso San Marco e aveva appena attraversato il Ponte di Rialto.

A condurre la gondola, racconta Reato, ''un giovane gondoliere, finito in acqua, e rimasto molto provato dall'accaduto''. Il presidente dei bancali tiene a sottolineare il gesto di generosità dei colleghi, che si sono immediatamente tuffati in acqua per salvare i sei, appena si sono accorti dell'accaduto. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento