rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

"Giustizia ed etica pubblica", studenti a lezione di cultura della legalità

Il Comune ha organizzato una serie di incontri in collaborazione con l'associazione "Libera" rivolti ai giovani frequentanti il quarto e quinto anno di liceo. Il primo domani al Giordano Bruno

La scuola è il luogo in cui si diventa cittadini e in cui la cultura della legalità può essere insegnata alle giovani generazioni. E’ con questa convinzione che l’assessorato comunale alle Politiche educative, in collaborazione con “Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, ha avviato il progetto “Giustizia ed etica pubblica”.

 

Il progetto è rivolto a sei licei del territorio comunale (Guggenheim, Foscarini, e Benedetti di Venezia; Stefanini, Bruno e Franchetti di Mestre) e prevede una serie di incontri, rivolti agli studenti del quarto e quinto anno, con l’obiettivo di affrontare con i ragazzi i temi della legalità e della giustizia.

 

“Tengo molto a questo progetto – ha spiegato l’assessore comunale alle Politiche educative, Andrea Ferrazzi, che aprirà tutti gli incontri – perché credo che la scuola possa insegnare a vivere, a diventare cittadini, nel rispetto consapevole delle regole. È a scuola che i giovani possono imparare la cultura della legalità, di un agire etico e rispettoso delle regole”.

Gli incontri con Silvia Giralucci, scrittrice e giornalista, sono fissati domani mercoledì 14 marzo, al liceo Bruno, e giovedì 19 aprile al Franchetti, dalle ore 11 alle 13. La Giralucci parlerà di “(Ri)conoscere l’altro per ricucire le ferite: l’esperienza della figlia della prima vittima delle Brigate Rosse”. Invece giovedì 15 marzo al liceo Foscarini, con lo stesso orario, Don Luigi Tellatin, referente regionale di Libera, affronterà il tema “Cittadini non si nasce ma si diventa”.

 

“Quella che stiamo vivendo oggi – ha spiegato Tellatin – è una crisi di carattere etico, e come adulti dobbiamo dimostrare ai ragazzi che ci mettiamo in gioco, che ci sporchiamo le mani, e dobbiamo creare dei percorsi educativi per ‘graffiare’ le coscienze e mostrare ai più giovani l’importanza fondamentale di un agire etico e della legalità come strumento per arrivare alla giustizia”.

Infine il procuratore generale della Corte d’appello di Venezia, Pietro Calogero, incontrerà la cittadinanza e gli studenti del Benedetti, venerdì 23 marzo, e dello Stefanini, giovedì 10 maggio, dalle ore 11 alle 13, nella sala del Consiglio comunale del municipio di Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giustizia ed etica pubblica", studenti a lezione di cultura della legalità

VeneziaToday è in caricamento