rotate-mobile
Cronaca Portogruaro / Borgo San Nicolò

Elettrodotto sulle teste dei bambini, pressing di Portogruaro su Rfi

La vicenda riguardante la linea elettrica che passa molto vicino alla scuola elementare di Borgo San Nicolò sembra a una svolta. Il Comune: "Nulla osta da Terna per bloccarla"

Quell'elettrodotto è tornato in funzione preoccupando i residenti e, soprattutto, i genitori dei bambini frequentanti la scuola elementare e materna di borgo San Nicolò, frazione di Portogruaro. La linea elettrica di Terna, infatti, passa molto vicina all'istituto scolastico in cui trascorrono parte della giornata decine di studenti. Il Comune della città del Lemene, quindi, ha interpellato l'Asl per otterenere rassicurazioni sulla vicenda. Dopodichè ha chiesto che l'utilizzo dell'elettrodotto venga in qualche modo stoppato. Il problema è nato quando Rfi, per approvigionare la stazione ferroviaria di Portogruaro, ha cambiato linea elettrica. Non ha più sfruttato quella che fa capo a Spinea, bensì quella "incriminata" che parte da San Giorgio di Nogaro.

“L’intenso lavoro svolto in questi giorni sta dando i primi frutti - dichiara l'assessore all'Ambiente della città del Lemene Ivo Simonella - Terna ci ha comunicato il  nulla osta al ripristino da parte di Rfi della situazione precedente, cui ora spetta intervenire. Facendoci portavoce della preoccupazione dei genitori dei bambini frequentanti la scuola primaria “Don Milani” di Via Magellano, abbiamo invitato Rfi all’incontro pubblico del 1 marzo".

L’incontro si terrà nella sala consiliare del palazzo municipale, e non più in villa comunale, sempre alle 20.45. “Sarà ql’occasione per dialogare in modo trasparente con i cittadini, illustrando le scelte che hanno condotto Rfi alla riattivazione dell’infrastruttura e comunicare, speriamo, l’accoglimento della richiesta di non far transitare corrente nell’elettrodotto", ha concluso l’assessore Simonella.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elettrodotto sulle teste dei bambini, pressing di Portogruaro su Rfi

VeneziaToday è in caricamento