menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I 12 nuotatori dei Murassi ricevuti dal sindaco dopo 26 ore per mare

Si è tenuto a Ca' Farsetti sabato mattina l'incontro tra il primo cittadino Brugnaro e gli atleti, reduci da 100 chilometri di bracciate per sostenere l'Avis

Si è tenuto lunedì mattina a Ca' Farsetti l'incontro tra il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e i dodici "nuotatori dei Murassi", dopo la "cavalcata per mare" che li ha visti protagonisti tra il 17 ed il 18 luglio.

L'IMPRESA - Gli atleti, tutti regolarmente iscritti alla FIN, la federazione italiana nuoto, hanno voluto sostenere a proprio modo la campagna a favore della donazione di sangue lanciata dall'Avis, percorrendo a nuoto l'antica rotta "del sale" delle navi della Serenissima. Si è trattata di una staffetta di 100 chilometri, che ha condotto gli atleti da Pirano, comune dell'Istria, fino a Venezia. Una prestazione di alto livello quella dei nuotatori, capaci di coprire la distanza in 26 ore e 47 minuti, con più di un'ora di anticipo sulle iniziali previsioni: 28 erano infatti le ore di viaggio stimate.

Al termine dell'incontro a porte chiuse, a cui è intervenuto anche Paolo Romor, assessore alle risorse umane del Lido, c'è stato il tradizionale scambio di doni. Il sindaco ha consegnato al presidente del gruppo nuotatori, Tiziano Zennaro, lo stemma della città, che ha contraccambiato donando una maglia commemorativa dell'impresa sportiva ed un'ampolla di sale istriano, omaggio della comunità italiana in Slovenia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento