rotate-mobile
Cronaca

Incubo ritiro della licenza per i pope "furbetti" incastrati da Striscia

La commissione disciplinare si riunirà la prossima settimana. Se prevarrà la linea dura i due pope nel mirino potrebbero essere relegati al ruolo di sostituti. Sarebbe una novità

Era stata annunciata linea dura e linea dura sarà. Ai due gondolieri colti da Striscia la Notizia a fare la cresta sulla tariffa per un giro turistico di Venezia potrebbe essere ritirata la licenza. Questa la pena, secondo La Nuova Venezia, cui potrebbero dover sottostare i due pope degli stazi di Santa Sofia e San Tomà, che erano già stati sospesi per cinque giorni dai loro bancali, i responsabili dei traghetti.

Ancora tutto è in divenire. La Commissione disciplina si riunirà la prossima settimana e deciderà il da farsi. Nel caso cui prevalga la sanzione massima i due posti vacanti verranno assegnati attraverso il bando per le nuove licenze da gondoliere aperto qualche settimana fa. Otto i posti finora in ballo. Potrebbero diventare dieci. Con i due gondolieri senza licenza relegati al ruolo di sostituti. Proprio tre sostituti erano finiti nell'occhio del ciclone nel servizio di Striscia la Notizia. Gli stessi potrebbero subire uno stop di un anno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo ritiro della licenza per i pope "furbetti" incastrati da Striscia

VeneziaToday è in caricamento