menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era diventato l'incubo dei vicini di casa: chioggiotto in manette per atti persecutori

Le ripetute violenze e angherie hanno indotto il giudice a firmare un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 57enne di Ca' Bianca. Nel mirino due nuclei familiari

Era diventato l'incubo dei vicini di casa. Violento, manesco, spesso fuori controllo: per questo motivo il giudice è stato indotto a firmare un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 57enne chioggiotto che in più occasioni aveva fatto parlare di sé a causa dei suoi comportamenti fuori dalle righe.

L'arresto venerdì

Venerdì sera è finito in manette per opera dei carabinieri della compagnia clodiense, che nelle scorse settimane hanno inviato un corposo rapporto segnalando la presunta pericolosità del 57enne, che vive a Ca' Bianca. "L’uomo risulta gravemente indiziato di atti persecutori - dichiara in una nota l'Arma - in relazione ad una serie di comportamenti violenti". Nel mirino del 57enne sarebbero finiti soprattutto due nuclei familiari del condominio, scaraventati in uno scenario di prostrazione e di paura che li aveva indotti a cambiare stile di vita. Dopo la notifica dell'ordinanza, il chioggiotto è stato portato nel carcere di Santa Maria Maggiore di Venezia a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento