menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prelevano con bancomat rubati a Bibione, incastrati dopo 4 mesi

I responsabili sono due pregiudicati rispettivamente del padovano e del trevigiano. Avevano derubato un turista svizzero nell'estate scorsa

Prelievi fraudolenti, ma non solo. Ai due pregiudicati oggetto di un'indagine durata quattro mesi sono contestati anche furti di capi di abbigliamento per un valore di 12 mila euro. Si tratta di un 37 enne di Cessalto (TV) e di un 45 enne di Borgoricco (PD), che sono finiti nelle maglie di un'operazione condotta dalla polizia di San Michele al Tagliamento insieme ai carabinieri di Lignano.

In questi giorni sono scattati i mandati di perquisizione nelle abitazioni dei due, che hanno permesso di rinvenire prove sufficienti a incastrarli. L’indagine è partita da Bibione l'estate scorsa: là, in agosto, un cittadino svizzero si era visto rubare alcuni bancomat, che erano stati utilizzati nelle ore successive per dei prelievi fatti a Bibione, per un totale di mille euro. La stessa sera erano seguiti altri tentativi di prelievo a Villach, in Austria, questi ultimi andati però a vuoto perché il proprietario aveva nel frattempo denunciato il furto e fatto bloccare le carte.

La polizia di Bibione, incrociando i dati sulle auto in transito in città con quelle entrate ed uscite dall’autostrada, ha stretto il cerchio intorno ai due soggetti, già noti alle forze dell’ordine e pregiudicati per reati contro il patrimonio. Prove fotografiche sono giunte anche grazie alle telecamere installate ai bancomat di Bibione e di Villach.

A queste prove si sono poi aggiunte quelle ottenute con le perquisizioni di Borgoricco e Cessalto. Ora spetta all’autorità giudiziaria tirare le somme per valutare la richiesta di rinvio a giudizio dei due.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento