Screening, più vaccini per l'influenza e "team anti Covid": l'azione delle Ulss per le scuole

Nei prossimi giorni si vedrà se la ripartenza delle scuole potrà incentivare la diffusione del contagio. Per Dal Ben (Ulss 3) «la situazione sarà più difficile con l’arrivo dell’influenza»

Studenti il primo giorno di scuola

Le Ulss veneziane in questi giorni si stanno concentrando sulle fasi del rientro a scuola degli studenti e sulle conseguenti occasioni di contagio. Finora la ripresa della diffusione del coronavirus, secondo il direttore dell'Ulss 3, Giuseppe Dal Ben, è stata causata principalmente dagli spostamenti per le vacanze e dal ritorno di chi è stato in ferie in Paesi esteri "a rischio"; ora, appunto, si apre il fronte delle scuole e, più avanti, bisognerà affrontare quello dell'influenza stagionale.

Screening e controlli nelle scuole

L’Ulss 3 ha attivato una squadra di sette esperti che affiancano il mondo scolastico nei problemi di tipo sanitario, mentre nelle scorse settimane sono stati eseguiti oltre 8 mila test sierologici rapidi al personale scolastico. È un buon dato, perché corrisponde a circa l'80% del totale. Tra questi sono risultati 144 esiti positivi, che però non hanno trovato conferma di positività nel tampone naso faringeo. Oggi parte anche l'azione di screening (volontario) nei confronti dei presidenti di seggio e scrutatori che lavoreranno per le elezioni del 20 e 21 settembre: possono presentarsi ai punti ad accesso libero (ex Giustinian a Venezia, distretto di Favaro, presidio di Noale, ospedale di Dolo, sede distrettuale di Chioggia) ed effettuare il test senza prenotazione. Le postazioni sono aperte ogni giorno, dalle 7.00 alle 13.00, compresi il sabato e la domenica.

Comunicazione con le famiglie

Ci sono anche dei canali in più per la comunicazione con le famiglie: WhatsApp (334 104 3770) e Facebook (ULSS 3 Team Scuole Covid-19), oltre alle mail dedicate (covid_scuola@aulss3.veneto.it); e poi un webinar con i primi 250 covid manager nominati dalle scuole, e i corsi per il personale in video conferenza ogni settimana. L'iter, in caso di sospetto contagio di uno studente, prevede: triage telefonico, valutazione clinica, eventuale tampone e poi, a seconda degli esiti, attestazione di riammissione a scuola.

Influenza stagionale

L’azienda sanitaria è pronta con il piano vaccini antinfluenzali, anche per i più piccoli. La campagna di vaccinazioni di quest'anno potrebbe essere ancora più importante del solito: nel caso di un bambino con sintomi, infatti, sapere se è vaccinato aiuta a capire se si è di fronte ad una "normale" influenza o meno. «C’è molta più sensibilità nei confronti di questa vaccinazione rispetto al passato - ha detto Dal Ben -. Abbiamo 167mila dosi, il 40% in più dell’anno scorso. Chiediamo a tutti di vaccinarsi, in particolar modo a sanitari e categorie a rischio». La vaccinazione è gratuita per gli over 60 e per i bambini.

Video: il dg Dal Ben sulla situazione nell'Ulss 3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veneto orientale

Anche l'Ulss 4 del Veneto orientale ha attivato un team dedicato ai referenti delle scuole per la sorveglianza sanitaria, pronto a intervenire in tutte le situazioni in cui vi sia un caso positivo. Nel frattempo si è svolta una campagna di test agli insegnanti, a cui ha risposto quasi l'80% del totale (tutti negativi).

Bambino di 2 anni di Portogruaro positivo

Tra venerdì e sabato il personale del dipartimento di prevenzione ha effettuato il tampone a 18 bambini e a 2 insegnanti della stessa scuola dell’infanzia in cui era stato rilevato un caso positivo, oltre a 21 genitori. Gli esiti hanno confermato la negatività di tutti tranne che per un genitore, posto subito in isolamento; l'indagine epidemiologica ha inoltre stabilito che questo contagio non è riconducibile alla scuola dell’infanzia. Il bambino di 2 anni, attualmente in isolamento al domicilio, rientrerà a scuola dopo aver effettuato i due tamponi che accerteranno la negatività al virus. 

Dal 15 agosto al 13 settembre l'Ulss 4 ha eseguito tamponi a 1696 turisti rientrati dall'estero: di questi, 7 rientrati da Croazia e Sardegna sono risultati positivi e posti in isolamento domiciliare fiduciario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento