Inquinamento, concentrazione di PM10 in diminuzione. Arpav: "Nessuna allerta"

Da bollino arancione a bollino verde. Le polveri sottili nell'aria, complici le condizioni meteorologiche favorevoli, sono diminuite in tutto il Veneziano a partire da domenica

Buone notizie sul fronte inquinamento. Dopo la riduzione delle concentrazioni di PM10 iniziata lo scorso fine settimana con le perturbazioni di domenica, il bollettino sui livelli di allerta emesso da Arpav nella giornata di giovedì evidenzia il rientro al livello verde, equivalente quindi a nessuna allerta, per tutti i comuni aderenti al Nuovo accordo di Bacino Padano.

Bollino verde

La concentrazione delle polveri sottili nell'aria, quindi, è scesa sotto il livello di 50 µg/m3, limite imposto per legge, che non può essere superato per più di 35 volte nell'arco dell'anno solare, e così sarà almeno fino a domenica, grazie alle condizioni climatiche che favoriranno la dispersione degli inquinanti nell'aria. Un bel sospiro di sollievo, quindi, dopo che la scorsa settimana si era arrivati sulla soglia del bollino rosso, livello di allerta che segnala il superamento dei limiti di concentrazione di polveri sottoili per almeno 10 giorni consecutivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento