Inseguimento in laguna: barca sfreccia ad alta velocità, due denunciati

L'episodio ieri pomeriggio. Intensificati i controlli: sanzioni per 7mila euro

Quando hanno visto la polizia intimare l'alt sono sfrecciati via, cercando di sfuggire al controllo. Si sono infilati in un rio interno, nella zona del Lido di Venezia. Gli agenti della squadra volanti, però, li hanno tenuti sempre sott'occhio e, vista l’impossibilità di passare sotto i ponti a causa dell’alta marea, hanno proseguito l’inseguimento prima a piedi e poi salendo in sella ad uno scooter che transitava lì in quel momento, fino a che non sono riusciti a bloccare i due occupanti dell'imbarcazione, anche grazie all'aiuto della pattuglia del commissariato di San Marco in servizio al Lido.

Oltre alle sanzioni nautiche per velocità, moto ondoso e per rifiuto dell’accertamento alcool-test, il conducente è stato denunciato per non essersi fermato all'alt, mentre il passeggero per oltraggio. Ad entrambi, inoltre, è stata contestata la sanzione Covid poiché erano privi di mascherina. L'episodio risale a ieri pomeriggio, giornata durante la quale la polizia ha potenziato i controlli su input del questore Maurizio Masciopinto. 

Tra il Canale della Giudecca e la zona del Lido sono state fermate e controllate altre tre imbarcazioni, i cui conducenti sono stati sanzionati per moto ondoso, eccesso di velocità, guida da parte di minore senza patente, per un totale di circa 7000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento