Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Un 40enne lunedì pomeriggio ha seminato il caos nel Veneto orientale. Si è anche scontrato con un'auto mandando all'ospedale la conducente

Il materiale sequestrato

Non si è fermato all'alt dei carabinieri e ha dato vita a un lungo inseguimento, durante il quale ha compiuto manovre pericolose e si è scontrato con un'altra macchina. Alla fine, ha perso il controllo della sua Fiat Grande Punto che è finita fuori strada e si è ribaltata. Ha cercato in tutti i modi di far perdere le proprie tracce, scappando anche a piedi, ma i carabinieri lo hanno arrestato. Il protagonista di una rocambolesca fuga avvenuta lunedì pomeriggio tra Caorle e San Donà è G.H., 40enne nomade, pregiudicato. 

La fuga

L'uomo era stato visto al volante della sua auto dai carabinieri di Caorle mentre si aggirava con fare sospetto. La pattuglia ha cercato di fermarlo ma lui ha premuto l'acceleratore. All'altezza di San Donà, nel tentativo di seminare i militari, ha tamponato una macchina in via Como (la conducente, una 27enne, è stata dimessa dall'ospedale con una prognosi di 15 giorni). Ciò nonostante ha proseguito la corsa fino all'incrocio tra via Manzoni e Falesè, dove la Fiat si è ribaltata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

I militari dei comandi di Caorle, portogruaro e San Donà sono riusciti a bloccarlo mentre si allontanava a piedi, nascondendosi in un giardino privato, e lo hanno ammanettato. All'interno del veicolo sono stati trovati attrezzi da scasso, uno scanner, guanti, torce, cappellini e una maschera da chirurgo, oltre a circa 700 euro in contanti. È poi emerso che la targa apposta sulla macchina era stata contraffatta. Attualmente il 40enne si trova piantonato in ospedale ed è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, falsità materiale, violazione di domicilio, lesioni personali e fuga a seguito di sinistro stradale con feriti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento