menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro pescatori irregolari sorpresi in azione, scatta l'inseguimento di notte in laguna

E' successo nella barena compresa tra il canale Vittorio Emanuele e il canale nuovo di Fusina. Confiscati gli attrezzi e l'imbarcazione. I membri dell'equipaggio denunciati e sanzionati

Ennesimo inseguimento in laguna. Ennesimi pescatori irregolari finiti nei guai. E' successo nella notte tra domenica e lunedì nelle acque della barena compresa tra il canale Vittorio Emanuele e il canale nuovo di Fusina. Ad accorgersi di un'imbarcazione impegnata in attività di pesca in zona vietata (con in più attrezzi non consentiti) è stata una pattuglia del Reparto operativo aeronavale della guardia di finanza.

Le fiamme gialle si sono appostate e poi hanno cercato di effettuare un blitz, per bloccare l'imbarcazione "in flagrante". La manovra, però, non è riuscita. Ne è scaturito un inseguimento durato una decina di minuti, dopodiché i quattro pescatori che si trovavano a bordo sono stati bloccati e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento ambientale. Per loro anche alcune sanzioni amministrative che saranno comminate dalla città metropolitana. Saranno con ogni probabilità di alcune migliaia di euro. La loro imbarcazione è stata sequestrata e confiscata. Si tratta di un natante dotato di due motori fuoribordo con potenza di 250 cavalli. Stesso destino anche gli attrezzi da pesca. Requisite oltre a trenta ceste per 540 chili di vongole veraci. Nei guai sono finiti quattro chioggiotti, alcuni parenti tra di loro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento