rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Mestre, inseguimento nella notte: ferite due donne dall'auto dei fuggitivi

Appena vista la volante della polizia, i due uomini di origine tunisina sono partiti a tutta velocità: arrestati con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, omissioni di soccorso

Sembra essere un weekend criminoso all'insegna dell'etnia tunisina, quello in corso nel Veneziano. Dopo il tentato omicidio ad opera di Ben Kamel Mansour, gli agenti della questura di Venezia hanno dato la notizia di un ulteriore arresto, ai danni di due cittadini di tale origine, con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e omissioni di soccorso.

Durante un controllo notturno, nella zona vicina alla stazione ferroviaria di Mestre, gli agenti hanno notato una vettura ferma con a bordo due persone. Quando la volante si è avvicinata, tuttavia, l'auto si è subito allontanata sgommando e a forte velocità lungo le strade di Mestre. Nel corso del lungo inseguimento, in parte anche a piedi, i due furfanti sono finiti anche contro una vettura con a bordo una donna con la figlia, rimaste fortunatamente solo leggermente ferite. Contusioni non gravi anche per un agente coinvolto nell'operazione. Su uno dei due malviventi, poi fermati e arrestati, gravava già un provvedimento di custodia cautelare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre, inseguimento nella notte: ferite due donne dall'auto dei fuggitivi

VeneziaToday è in caricamento