Vedono la volante e scappano: inseguimento da Mestre a Dolo, 3 giovani finiscono nei guai

E' successo sabato sera. Quattro persone a bordo di una Ypsilon rubata hanno cercato di evitare le forze dell'ordine, senza riuscirci. Più volte si sono rischiati gravi incidenti

Si accorgono della volante della polizia e decidono di scappare, cercando di evitare un possibile controllo da parte delle forze dell'ordine. Loro si trovavano su un'auto rubata, dunque in caso di accertamenti delle forze dell'ordine sarebbero finiti nei guai. Rocambolesco inseguimento sabato sera tra Mestre e la Riviera del Brenta: chi ha assistito alla scena ha parlato di un comportamento al volante pericolosissimo da parte dei fuggitivi, poi bloccati a Dolo.

Inseguimento scattato a Mestre

La "caccia" da parte della polizia è scattata in via Torino a Mestre per poi proseguire ad alta velocità in via Fratelli Bandiera a Marghera (imboccata contromano in direzione Malcontenta), a Mira e concludersi in via Velluti a Dolo, dove residenti hanno visto almeno 3 volanti avvicinare una Lancia Ypsilon da cui sono schizzati fuori 4 occupanti. Uno solo è riuscito a scappare, mentre gli altri, tutti di nazionalità italiana, sono stati bloccati dalle forze dell'ordine: si tratta di un 16enne (che è stato fermato quasi subito dagli uomini in divisa), di un 17enne e di un appena maggiorenne. Gli ultimi due sono stati individuati nelle vicinanze al punto dove era stata lasciata al suo destino l'auto, trafugata pochi giorni fa. La denuncia di furto è stata presentata alla stazione dei carabinieri di Favaro Veneto.

Indagini in corso

Per il trio è scattata una denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per ricettazione. Nel momento in cui le indagini, ancora in corso, permetteranno di identificare il conducente del veicolo trafugato, potrebbe scattare, se la magistratura lo riterrà opportuno, anche l'arresto. Tanto più che i fuggitivi le hanno tentate tutte per seminare la polizia, rendendosi protagonisti di sorpassi e manovre degne di un film d'azione tra Marghera, Malcontenta, Oriago, Dolo, Cazzago di Pianiga e poi ancora Dolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Schianto sulla rotonda di Ca' Tron

Finché la loro folle corsa non si è conclusa con uno schianto all'altezza della rotatoria di Ca' Tron, coinvolgendo nell'incidente anche una volante: i poliziotti che si trovavano a bordo sono stati portati al pronto soccorso e poi dimessi con una prognosi di 15 giorni. Stesso "destino" anche per uno dei tre protagonisti dell'inseguimento, che si trovava sotto l'effetto di stupefacenti e, per questo motivo, è stato vittima di attacchi di panico. Si è reso necessario un suo trasferimento all'ospedale di Dolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento