La Porsche scappa e rischia di investire un carabiniere, scatta l'inseguimento a Noale

E' successo giovedì sera. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale un 47enne, mentre il passeggero, di 43 anni, è stato denunciato per spaccio: a casa aveva delle dosi di cocaina

Porsche contro gazzella dei carabinieri. A dispetto dei pronostici stavolta hanno "vinto" i militari dell'Arma che, giovedì sera, hanno ingaggiato con i conducenti del bolide un inseguimento per le strade di Noale. Al termine degli accertamenti hanno arrestato il conducente fuggitivo, un 47enne, e hanno denunciato il passeggero, un 43enne, per detenzione di droga ai fini di spaccio. 

L'inseguimento giovedì sera

L'episodio si è verificato poco prima delle 20, quando una pattuglia dei carabinieri della città dei Tempesta, durante un posto di controllo, ha intimato l'Alt a una Porsche Carrera che, al posto di fermarsi, ha continuato la propria corsa. Anzi, il conducente avrebbe pigiato il piede sull'acceleratore partendo a tutta velocità e sfiorando un sottufficiale che, per evitare di essere investito, è stato costretto a fare un balzo di lato. A quel punto è scattato l'inseguimento, in direzione Massanzago, nel Padovano. Evidentemente il conducente della Porsche sperava di poter sfogare i cavalli della sua auto facendo perdere le proprie tracce, ma non è stato così: i due militari della pattuglia sono riusciti a fermarlo dopo qualche chilometro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sequestrata possibile cocaina

Al termine della perquisizione all'auto e alle rispettive abitazioni del conducente e del passeggero, sono state sequestrate nel domicilio di quest'ultimo 9 dosi di cocaina. Il conducente invece è finito in manette ed è stato posto ai domiciliari in attesa della direttissima di venerdì mattina: è stato condannato dal giudice a 8 mesi con pena sospesa e obbligo di firma.    
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento