menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'inseguimento a Spinea: presi due fuggitivi, uno arrestato e un minore denunciato

I carabinieri sono riusciti a fermare un 19enne e un 17enne. In tutto erano in 4 a bordo della Fiat Punto che mercoledì sera si è imbattuta in un posto di controllo, senza fermarsi

La macchina lanciata a tutta velocità con i carabinieri alle calcagna non era passata inosservata tra i residenti. Una Fiat Punto in fuga nella zona del Villaggio dei Fiori, a Spinea; dietro la "gazzella" che poco prima aveva intimato l'alt ai fuggitivi. Il pedinamento è iniziato verso le 20 di mercoledì alla rotonda dei Bersaglieri, dove era collocato un posto di controllo degli uomini dell'Arma. Proprio in quei momenti era stato diffuso tra le forze dell'ordine l'avviso relativo al furto di una Punto vecchio modello. La stessa che nei minuti successivi è transitata lì, davanti alla pattuglia. Fuori la paletta, ma il conducente, anziché fermarsi, ha premuto sull'acceleratore ed è fuggito prendendo una via contromano.

Catturati in via Mion

A bordo c'erano quattro persone. La Punto si è diretta verso il Villaggio dei Fiori, tallonata dai carabinieri. Finché, giunti ad un punto morto, i fuggitivi sono stati costretti a scendere dall'auto per tentare di allontanarsi a piedi. Due di loro non hanno fatto molta strada: sono stati raggiunti e bloccati dopo aver tentato di rifugiarsi in un condominio di via Mion. Si tratta di un 19enne, italiano residente a Spinea, e di uno non ancora maggiorenne. Per il più grande, dopo le formalità di rito, è scattato l'arresto per i reati di ricettazione (per il possesso della macchina rubata) e resistenza a pubblico ufficiale; il minore invece è stato denunciato. Gli altri due sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Non è escluso la banda avesse intenzione di utilizzare il veicolo per delle incursioni a scopo di furto, ma a bordo non è stata trovata refurtiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento