Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

In manette un giovane veneziano, viaggiava a bordo di una barca rubata

Tentato naufragio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, pericolo per la navigazione, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e ricettazione. E' la sfilza di accuse delle quali dovrà rispondere un 25enne veneziano che mercoledì pomeriggio è stato arrestato dalla polizia al termine di un folle inseguimento, durante il quale ha anche speronato una volante. 

L'inseguimento

Tutto è iniziato da un controllo nella zona del porto commerciale di Marghera. Gli agenti della squadra volanti - che in queste settimane dopo i diversi furti di barche hanno potenziato i servizi - hanno notato una barca da diporto con a bordo il giovane e una donna. Il ragazzo, che inizialmente ha rallentato, poco dopo ha accelerato bruscamente, fuggendo. Ne è nato un inseguimento, nel corso del quale il giovane si è lasciato andare a manovre molto pericolose, navigando a forte velocità e speronando la prua di una delle tre volanti che lo stavano inseguendo. 

La barca rubata

Alla fine, nei pressi dell’isola di San Giorgio in Alga, ormai circondati da tre imbarcazioni della polizia, si è dovuto arrendere.  L'imbarcazione su cui viaggiava era rubata. Portato in questura, gli è stato sequestrato un coltello a serramanico ed è stato arrestato. Questa mattina il giudice ha convalidato il suo arresto e disposto la custodia in carcere fino al processo, fissato per luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento