rotate-mobile
Cronaca

Decentrato carta straccia: "Brugnaro spieghi come eliminerà conflittualità coi Comunali"

L'interpellanza è stata depositata dal Movimento 5 Stelle. Si chiede al sindaco i provvedimenti che adotterà, se saranno previsti investimenti per riqualificare il personale

La sentenza del giudice del lavoro ha annullato il contratto decentrato stipulato tra la Cisl e il Comune di Venezia nei confronti, rimettendo tutto in gioco. Devono ripartire le trattative, che scatteranno nei prossimi giorni (DETTAGLI). Visti i rapporti ai minimi termini tra rappresentanze sindacali e primo cittadino di Venezia, Luigi Brugnaro, il Movimento 5 Stelle lagunare ha interpellato il sindaco per sapere come intenda ridurre la conflittualità con i dipendenti di Ca' Farsetti.

"COME SARÀ RIDOTTA LA CONFLITTUALITÀ?"

Nella fattispecie, si legge nell'interpellanza, si vuole capire "come intende ridurre la conflittualità, se è previsto un investimento per una riqualificazione del personale basata su una maggiore professionalizzazione, su nuovi progetti di smart working e di telelavoro nonché per innovare la fatiscente dotazione hardware informatica, così come chiesto dal Coordinamento Sindacale Autonomo".

Ma non solo. Perché il gruppo di opposizione chiede se il primo cittadino, a fronte del rigetto da parte del Nucleo di Valutazione degli oltre 1100 ricorsi dei dipendenti contro la valutazione del 2016, "se non ritiene sia opportuno evitare di incorrere in un nuovo ricorso al giudice, posto che il Comune è evidentemente in una posizione di torto, avendo valutato i suoi dipendenti nell’anno in assenza di obiettivi prefissati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decentrato carta straccia: "Brugnaro spieghi come eliminerà conflittualità coi Comunali"

VeneziaToday è in caricamento