Un milione e mezzo per 280 bricole nuove e il ripristino dell'argine dell'Osellino

Firmati due nuovi decreti dal commissario delegato all'acqua alta Brugnaro. Gli interventi cominceranno nei prossimi giorni

Bricole (foto d'archivio)

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, in veste di commissario delegato all’acqua alta, ha firmato nei giorni scorsi due nuovi decreti che stanziano complessivamente oltre un milione e mezzo di euro destinati alla sostituzione di quasi 800 pali della Laguna di Venezia e al ripristino della scarpata arginale del canale Osellino - ramo morto - a Ca’ Noghera. Gli interventi, che inizieranno nei prossimi giorni, sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa dalla Smart Control Room del Tronchetto.

Interventi per un milione e mezzo di euro

Il primo decreto stanzia la somma di 1.342.000 euro e interesserà 798 pali per un totale di 280 tra briccole e dame, costituite da 4 o più pali di cui uno più alto degli altri, che segnalano l’ingresso di un canale. Il lavoro prevederà l’estrazione dei pali e la successiva posa di 262 nuovi gruppi di segnalamento, il ripristino di 3 gruppi di segnalamento costituiti da pali di nuova fornitura, la ricollocazione di 5 gruppi di segnalamento che non risultano in posizione utile a segnalare la via d’acqua. Saranno installate anche bande rifrangenti e targhette di numerazione. Il secondo decreto, il n. 31, che stanzia 268.400 euro, prevede invece lavori urgenti di ripristino della scarpata arginale del canale Osellino - ramo morto - in località Ca’ Noghera, a seguito delle eccezionali mareggiate dello scorso novembre. L’argine, per una porzione di 250 metri, verrà conterminato con una fila di pali affiancati, verrà posto del pietrame e della biostuoia per dare funzionalità e garantire la sicurezza della zona e degli abitati limitrofi da eventuali futuri eventi atmosferici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Si tratta di interventi operativi e molto concreti, frutto di collaborazione reciproca. - ha spiegato Brugnaro - La crisi che stiamo vivendo in questi tempi può dividerci oppure unire. In questa città siamo riusciti a fare rete, siamo diventati ancora più rispettosi, senza travalicare i ruoli, dando vita ad azioni che accelerano i processi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento