menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'urologia è da guinness: all'Ulss 10 si sfiorano le 20mila prestazioni

Nel 2014 l'unità operativa ha ottenuto numeri da record in diversi tipi di attività. "Oggi bastano 4 giorni per interventi che un tempo ne richiedevano 7"

Cifre da record: nel 2014 l’unità operativa complessa di urologia dell’Ulss10, diretta dal dottor Luca De Zorzi, ha sfiorato le 20 mila prestazioni ambulatoriali (19.099, per l’esattezza). Non solo visite di controllo, ma anche attività più complesse come biopsie prostatiche, ecografie e cistoscopie. Notevole è stata anche l’attività chirurgica, che ha raggiunto il tetto dei 1400 interventi di ogni genere: da quella laparoscopica oncologica a quella percutanea per calcolosi.

"Sono numeri di tutto rispetto, alla pari delle migliori d'Italia – argomenta il direttore – per i quali, oltre alla quantità, va evidenziata la qualità: in particolare per quanto riguarda la chirurgia sempre più mini invasiva, come la laparoscopia per le neoplasie renali, o l’endoscopica laser nel caso della calcolosi. Se in passato un intervento di chirurgia maggiore richiedeva 7 giorni di ricovero e tempi di recupero di un mese, oggi si svolge lo stesso intervento con 4 giorni di ricovero e un recupero di 2 settimane".

Accanto alle quasi 10mila visite urologiche si affiancano attività "di nicchia", come il laboratorio di urodinamica o gli ambulatori dedicati alla fisiokinesi terapia del piano pelvico, per la riabilitazione di chi è affetto da incontinenza, o l’ambulatorio di andrologia. Relativamente all’attività oncologica spiccano gli interventi per il trattamento dei tumori vescicali (320) e i circa 100 interventi di chirurgia maggiore oncologica, di cui 50 per tumore alla prostata, seguiti dai trattamenti endoscopici per la calcolosi renale (138).

E il futuro, spiega l'azienda, sarà sempre più caratterizzato dalla mini invasività e dalla robotica: si fa riferimento in particolare alle nuove tecnologie messe a disposizione dall'Ulss 12 veneziana grazie alla Regione Veneto, che dovrebbero essere utilizzabili quanto prima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento