menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia asso pigliatutto: registra 40 milioni di euro di introiti dall'imposta di soggiorno

Si tratta di circa i due terzi del totale in Veneto. La Regione, secondo uno studio diffuso dalla Fondazione Think Tank Nord Est, registra un aumento degli incassi globali del 7%

Che il settore del turismo sia in ascesa lo si poteva ipotizzare anche a occhio nudo. Ora a suffragarlo sono anche i freddi numeri: il 2017 per il Veneto si appresta a essere un anno d'oro per gli incassi derivanti dalla tassa di soggiorno. Uno studio diffuso dalla Fondazione Think Tank Nord Est di Venezia il 'tesoro' dell'imposta di soggiorno per i comuni veneti vola verso l'incasso record di 60 milioni di euro.

Globalmente, rispetto al 2016, è previsto un aumento medio del 7%, con il capoluogo lagunare sempre leader in regione con quasi 40 milioni di euro. Seguono l'area del Veronese, che dovrebbe incassare circa 10 milioni e mezzo di euro, con una crescita di quasi il 15%, la provincia di Padova, che a fine anno dovrebbe sfiorare i 6 milioni di incasso con un +16% rispetto al 2016, Treviso dovrebbe incassare poco di un milione di euro con un +4% rispetto all'anno precedente Belluno quasi 900 mila euro con un +30% di incassi, Vicenza circa 740 mila euro con un +10%. Infine Rovigo con poco più di 300 mila euro con un +5%.

Il trend, dunque, viene rispettato. Nel 2016 e nel 2015 infatti i Comuni del territorio veneziano, con il capoluogo a farla da padrona, assorbivano circa il 70% degli introiti totali derivanti dai soggiorni in strutture ricettive dei turisti. Scenario confermato anche durante l'anno in corso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento