rotate-mobile
Cronaca

Venezia asso pigliatutto: registra 40 milioni di euro di introiti dall'imposta di soggiorno

Si tratta di circa i due terzi del totale in Veneto. La Regione, secondo uno studio diffuso dalla Fondazione Think Tank Nord Est, registra un aumento degli incassi globali del 7%

Che il settore del turismo sia in ascesa lo si poteva ipotizzare anche a occhio nudo. Ora a suffragarlo sono anche i freddi numeri: il 2017 per il Veneto si appresta a essere un anno d'oro per gli incassi derivanti dalla tassa di soggiorno. Uno studio diffuso dalla Fondazione Think Tank Nord Est di Venezia il 'tesoro' dell'imposta di soggiorno per i comuni veneti vola verso l'incasso record di 60 milioni di euro.

Globalmente, rispetto al 2016, è previsto un aumento medio del 7%, con il capoluogo lagunare sempre leader in regione con quasi 40 milioni di euro. Seguono l'area del Veronese, che dovrebbe incassare circa 10 milioni e mezzo di euro, con una crescita di quasi il 15%, la provincia di Padova, che a fine anno dovrebbe sfiorare i 6 milioni di incasso con un +16% rispetto al 2016, Treviso dovrebbe incassare poco di un milione di euro con un +4% rispetto all'anno precedente Belluno quasi 900 mila euro con un +30% di incassi, Vicenza circa 740 mila euro con un +10%. Infine Rovigo con poco più di 300 mila euro con un +5%.

Il trend, dunque, viene rispettato. Nel 2016 e nel 2015 infatti i Comuni del territorio veneziano, con il capoluogo a farla da padrona, assorbivano circa il 70% degli introiti totali derivanti dai soggiorni in strutture ricettive dei turisti. Scenario confermato anche durante l'anno in corso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia asso pigliatutto: registra 40 milioni di euro di introiti dall'imposta di soggiorno

VeneziaToday è in caricamento