menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz della polizia sulla nave da crociera, "intruso" scovato e riportato subito a terra

L'intervento domenica pomeriggio in prossimità della Mcs Orchestra. Sul posto la polizia di frontiera e la capitaneria di porto. La partenza delle 17 è stata ritardata di 20 minuti

Avrebbe deciso di intrufolarsi a bordo della nave da crociera pensando di sfruttare la grande mole di gente che di lì a poco sarebbe salpata dal terminal di Porto Marghera di Venezia alla volta della prossima destinazione, Bari. Trambusto sulla Msc Orchestra domenica pomeriggio, scattato circa mezz'ora prima della partenza prevista per le 17 dell'imbarcazione, gioiello della compagnia crocieristica con sede legale in Svizzera. 

Assieme ai turisti a bordo sono saliti, con tutte le precauzioni del caso, anche gli agenti della polizia di frontiera, che hanno prelevato un cittadino extracomunitario che avrebbe cercato di salire senza avere le carte in regola. O meglio, lo stop per lui è arrivato durante i prefiltraggi immediatamente a ridosso della nave. La persona è stata bloccata perché completamente priva di documenti. Ora la polizia di frontiera sta indagando per chiarire i contorni della vicenda: l'intruso, infatti, non avrebbe fornito versioni dei fatti concordanti. Prima avrebbe spiegato di avere perso i documenti, in un secondo momento il racconto si è fatto più confuso. L'uomo, sedicente serbo, è stato segnalato dagli addetti alla sicurezza di Vtp, che hanno indotto le forze dell'ordine a intervenire. A quel punto la partenza della Msc Orchestra alla volta di Bari, la prima tappa di un itinerario di una settimana che poi toccherà la Grecia e il Montenegro, è stata bloccata.

A occuparsi dei dettagli "logistici" è stata la capitaneria di porto, che ha appoggiato l'azione della polizia di frontiera (del caso è stata informata anche la Digos). Alla fine le operazioni hanno ritardato solo di pochi minuti la partenza della vacanza per i migliaia di turisti accorsi in Marittima. Il sospetto, denunciato per soggiorno irregolare nel territorio italiano, è stato portato negli uffici delle forze dell'ordine per l'identificazione e per far luce sui motivi della sua presenza. La vicenda ha dimostrato come comunque i controlli nelle fasi di imbarco sulle navi da crociera siano stretti.

Il blitz verso le 16.30 di domenica, mezz'ora prima della partenza della crociera: gli agenti sono riusciti a intervenire con velocità e precisione, anche per evitare disagi troppo pesanti ai turisti. La partenza è avvenuta solo con circa 20 minuti di ritardo rispetto alla tabella di marcia. La Msc Orchestra aveva ormeggiato a Porto Marghera verso le 9 di domenica, concludendo in questo modo il viaggio di una settimana nell'Adriatico e nel Mar Egeo. La successiva ripartenza, poi, con l'inaspettato fuori programma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento