menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Abbassate la voce". Invalido massacrato di botte a Spinea

La vittima è un 64enne che si è trovato con tre costole rotte, dodici punti di sutura e ben settanta giorni di prognosi. Aggressori denunciati

Tre costole rotte, dodici punti di sutura, settanta giorni di prognosi. Malmenato e sfigurato, fino ad essere ridotto ad una maschera di sangue, dopo un diverbio nato per l’eccesso di schiamazzi notturni. E’ successo a Spinea, nel quartiere Villaggio dei Fiori, dove un 64enne pensionato (invalido all’80% per dei seri problemi alla schiena) è stato pestato di brutto da tre uomini sotto casa. Come riporta Il Gazzettino, l’episodio è capitato durante l’estate ma è emerso solamente ora perché nelle ultime settimane i carabinieri della stazione locale hanno proceduto all’identificazione dei tre aggressori dopo il riconoscimento fotografica della vittima.

I tre vivono a Spinea e sono sulla cinquantina, quella sera hanno aggredito il pensionato strappandogli e rompendogli anche il cellulare per evitare di fargli telefonare ai carabinieri. “Abbassate il tono di voce e spostatevi più in là” avrebbe chiesto il residente a chi stava facendo baccano in strada. “Invece che dircelo dalla finestra, scendi che ne parliamo di persona” avrebbero intimato due uomini. Quando il 64enne è sceso, però, ha capito subito le cose si mettevano molto male.

Dagli insulti i due cinquantenni sono passati presto alle minacce, per poi arrivare ad alzare le mani e colpirlo con sberle e pugni quando la vittima ha provato a reagire. Da dietro è spuntato un terzo complice che l’ha preso alla gola per trascinarlo a terra e continuare a riempirlo di botte. Botte ovunque, botte violentissime mentre la figlia minorenne e la moglie assistevano alla scena dalla finestra con il cuore in gola. Due aggressori si sono dileguati, il terzo è stato trattenuto a forza fino all’arrivo della pattuglia dei carabinieri. La vittima è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Mirano in ambulanza, le indagini delle forze dell’ordine hanno chiuso il cerchio. La vittima ha riportato anche la lussazione di due spalle e gravi traumi sparsi in tutto il corpo, gli aggressori sono stati denunciati per Lesioni gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento