menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fs, grandi progetti in vista: vaporetti per l'aeroporto, alta velocità e stazioni

Nuovo parcheggio inaugurato martedì di fianco alla stazione, ma sono tanti gli investimenti in cantiere: entro 7 anni il collegamento veloce con Torino, previsti anche restauri a Santa Lucia

Il nuovo parcheggio multipiano appena inaugurato di fianco alla stazione di Mestre è solo l'inizio: il gruppo Ferrovie dello Stato, come riporta La Nuova Venezia, ha in previsione nei prossimi anni numerosi investimenti in diversi settori nell'area veneziana. Obiettivo è implementare l'offerta di servizi in materia di trasporti e infrastrutture, concetrandosi non solo sui treni ma anche su navigazione e stazioni. Il punto della situazione è stato fatto martedì in occasione dell'apertura della nuova struttura di via Trento, un park da 300 posti auto costato 6 milioni e mezzo.

L'alta velocità innanzitutto, quella sulla linea fra Torino e Venezia: Renato Mazzoncini, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie Fs Italiana, ha annunciato il progetto da realizzare entro i prossimi 7 anni che dovrebbe rivoluzionare le modalità e i tempi di percorrenza lungo la ferrovia che unisce il capoluogo piemontese con quello veneto. Cantieri complementari riguardano il potenziamento del tratto fino a Trieste e la bretella di collegamento con l'aeroporto Marco Polo a Tessera, tutte opere considerate di grande importanza in un'area in cui ogni anno si muovono milioni di visitatori e turisti.

Sempre lo scalo aeroportuale è al centro di un altro investimento in previsione, quello legato al trasporto acqueo: due società delle Ferrovie sono state ammesse alla gara per la gestione di una parte delle linee lagunari (il 10% che per legge deve essere assegnato a società diverse da Actv), e in particolare quella tra Fondamente Nove e l'aeroporto (oggi gestita da Alilaguna). Ora le società hanno la possibilità di formulare una propria offerta e proporre un nuovo servizio di navigazione, che negli anni successivi potrebbe anche essere potenziato: nel 2019, infatti, è prevista la messa a gara di tutto il servizio di trasporto pubblico attualmente in mano ad Actv.

I piani per i prossimi anni prevedono infine interventi alle due stazioni del capoluogo: se a Mestre la riqualificazione è già a buon punto con i nuovi servizi di food e retail, nuovi lavori sono in progetto a Santa Lucia per la sistemazione delle colonne dell’atrio. E poi i nuovi marciapiedi dei binari alla stazione di Mestre, da realizzarsi con l’obiettivo di facilitare l’accesso ai treni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento