Cronaca

Investimento mortale a Verona, altra mattinata di caos per i treni

L'incidente allo scalo di Porta Vescovo alle 8.35. Per un'ora tratto tra capoluogo scaligero e Vicenza bloccato. Ritardi a cascata fino in laguna

Circolazione ferroviaria nel caos mercoledì mattina sulla linea Milano-Venezia a causa di un investimento mortale alla stazione di Verona Porta Vescovo. L'incidente alle 8.35, proprio nella fascia oraria in cui i pendolari si mettono in viaggio per raggiungere il proprio posto di lavoro.

Così il treno regionale 9703 è stato segnalato con un ritardo di 111 minuti. Inevitabilmente, infatti, il traffico su rotaia tra il capoluogo scaligero e Vicenza è stato bloccato per circa un'ora per permettere i rilievi dell'autorità giudiziaria. A catena anche gli altri convogli della linea non hanno potuto seguire la propria tabella di marcia: il treno 9706 da Udine (05:50) a Milano C.le (09:55) ha viaggiato con un ritardo di 95 minuti, stesso ritardo per il 9790 diretto a Milano Centrale. Altri treni sono arrivati a destinazione con ritardi tra i 79 e gli 11 minuti. In tutto sono state coinvolte 8 Frecce con ritardi, un Eurocity e un convoglio regionale. Due treni locali sono stati limitati nel loro percorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimento mortale a Verona, altra mattinata di caos per i treni

VeneziaToday è in caricamento