Mercoledì, 22 Settembre 2021

La protesta dei gestori: a Venezia due bacari aperti | VIDEO

Il Quebrado ha disposto i tavoli in calle, servendo i clienti come in una serata normale. È arrivata la polizia. Più "intima" l'iniziativa del Siciliano, che ha promosso un evento a porte chiuse

Davanti al bacaro Quebrado, in calle larga dei Bari, molti clienti hanno fatto aperitivo passando alcune ore quasi come in una normale serata pre-Covid. Il titolare Emanuele Ballarin aveva deciso di aprire e così ha fatto, in protesta contro le misure restrittive che impongono a bar e ristoranti di tenere chiuso per evitare la diffusione del contagio. Ha disposto i tavoli all'esterno, in calle, e molta gente del posto è accorsa. Più tardi, poco dopo le 19, è arrivata anche la polizia, che ha presidiato la situazione e iniziato ad allontanare le persone presenti. Ballarin ha detto di avere intenzione di aprire anche domani: si vedrà.

Luci accese e tavoli imbanditi anche al "Bacarretto Bistrot Il Siciliano", dove però il titolare Marco Accardi ha scelto una soluzione meno plateale: ha riservato l'ingresso ad un numero limitato di invitati e promosso un incontro informativo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

La protesta dei gestori: a Venezia due bacari aperti | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento