Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Jesolo

ITS di Jesolo, primo in Italia come eccellenza di formazione dedicata al turismo

Il Miur ha ufficializzato le premialità degli Istituti Tecnici Superiori a seconda dei risultati raggiunti in termini di occupazione e formazione. Al terzo posto assoluto in Italia

È l'Istituto Tecnico Superiore per il Turismo di Jesolo e Bardolino l'unico ITS dell'area turismo e beni culturali a livello nazionale che, secondo il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha diritto ad una premialità, ovvero ad un sostegno da parte del MIUR, sulla base dei risultati ottenuti in termini di occupazione e di altri criteri valutati a livello nazionale. 

Una graduatoria elaborata sulla base di un monitoraggio nazionale realizzato da Indire "Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa", che riserva per le eccellenze un fondo premiale complessivo pari a oltre 3 milioni di euro e che vede l'ITS Turismo di Jesolo e Bardolino al terzo posto tra tutti gli Istituti in Italia. 

Durante l'ufficializzazione dei risultati dei singoli ITS a livello nazionale avvenuta mercoledì 30 marzo, che ha visto emergere 28 ITS, tra i 67 italiani, con diritto a  ricevere il bonus introdotto con la legge Buona Scuola, il sottosegretario al MIUR Gabriele Toccafondi ha spiegato: "Con questo monitoraggio si vuole capire in che modo il sistema sta funzionando, quali sono le strategie che si sono rilevate vincenti, quali le criticità da analizzare, quali gli interventi da mettere in atto. Gli ITS parlano con i loro numeri. I numeri del monitoraggio 2015 - ha dichiarato il sottosegretario - confermano che questo tipo di formazione, basato su attività laboratoriali e che integra studio e lavoro, riesce a rispondere alle esigenze del mondo produttivo italiano".

I CRITERI - La graduatoria ha spaziato dal grado di occupabilità, ovvero il tasso di occupazione coerente a 12 mesi dal conseguimento del titolo, all'attrattività, sulla base del numero di iscritti alla selezione, la quota dei selezionati, il successo formativo e la percentuale di abbandoni. Dalla professionalizzazione e permanenza in impresa, con almeno il 30% di montare delle ore formative da realizzarsi in un contesto di impresa, alla partecipazione attiva, sulla base di dati come le ore di docenza di personale in impresa, con almeno il 50% dei docenti proveniente dal mondo del lavoro e dell'impresa. Fino alle reti interregionali, compreso il numero di formatori e di ore da imprese estere o di altre regioni. 

"Siamo molto soddisfatti al di là della classifica - ha dichiarato Massimiliano Schiavon, Presidente della Fondazione ITS di Jesolo e Bardolino - perché il riconoscimento da parte del Ministero indica che il lavoro sviluppato in questi anni ha funzionato ed è avvenuto perché formiamo i ragazzi in modo che possano trovare immediatamente lavoro. Da questa eccellenza dobbiamo ripartire per offrire anche ad altri giovani professionalità, competenza e, finalmente, una possibilità di lavoro, ed alle aziende figure professionali qualificate ed innovative per mantenere alto il loro livello di competitività nel mercato. Un plauso per il risultato va anche a tutto il corpo docenti ed ai collaboratori, ai rappresentanti del mondo delle imprese nonché ai partner istituzionali che unitamente alle imprese  sostengono questo importante progetto di alta formazione nel turismo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ITS di Jesolo, primo in Italia come eccellenza di formazione dedicata al turismo

VeneziaToday è in caricamento