menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iusve, ai nastri di partenza l'anno accademico con 800 nuovi studenti e 4 master

L'Istituto Salesiano di Venezia ha inaugurato giovedì il 2016/17, con la presentazione delle novità, tra nuovi corsi e stage per favorire l'ingresso nel mondo del lavoro

Lo Iusve è pronto a ripartire con il nuovo anno accademico, con numeri importanti. Per il 2016/2017, infatti, ci saranno 790 nuovi immatricolati all'Istituto Universitario Salesiano (425 nuovi iscritti alle triennali, 230 nuovi iscritti alle magistrali, 135 nuovi iscritti ai master). Le selezioni hanno ammesso in media 1 studente su 6 tra i richiedenti. Il numero chiuso è stato inserito per evitare che la struttura, con corsi troppo affollati, non sia in grado di dare un livello adeguato di riparazione. Nel campus di Mestre l'università salesiana tocca quindi quota 2550 studenti, con 214 docenti. "L'offerta della nostra università è sempre più variegata - spiega Arduino Salatin, preside di Iusve - tra i nostri fiori all'occhiello c'è anche la grande attenzione agli sbocchi occupazionali dei laureati. L'incremento dei tirocini aziendali ha permesso anche una crescita importante dei contatti con aziende, enti e altre organizzazioni sia nel Nordest che in altre regioni".

LE NOVITÀ - Sono pronti a partire quest'anno 4 nuovi progetti di ricerca legati alla realtà virtuale e realizzati in collaborazione con aziende e multinazionali. Il primo "Vite connesse: identità relazioni e consumi attraverso le APP mobile" sarà rivolto ad indagare le nuove tecnologie e il ruolo delle stesse nei processi identitari e relazionali, ma ci sarà anche la nascita di un "Osservatorio sugli internet Meme" (contenuti virali mutanti, prodotto della condivisione rielaborati poi dagli utenti), finora poco indagati da un punto di vista scientifico, un laboratorio che analizzerà "La realtà virtuale: immagini, dispositivi, estetiche" e uno che si dedicherà al ruolo del marketing nella diffusione della religione in "Marca e religione" che proverà a sciogliere fattori interni alla dinamica sia del mondo religioso che di quello dell’impresa.

Accanto a questi partiranno anche 3 nuovi Master: "Photography & new communication: dal mondo fotografico tradizionale al mondo social", con 12 moduli dedicati a diversi ambiti della comunicazione fotografica, "Video creativity: ideazione, scrittura, produzione e post produzione per new media" che proverà a raccontare la comunicazione 2.0 partendo da un approccio multidisciplinare, passando per "Dalla calligrafia al type advanced: master di comunicazione sull’uso del carattere tipografico dalla dimensione statica alla campagna promozionale animata" che racconterà l’evoluzione della scrittura dall’uso del carattere tipografico alle applicazioni del mondo digitale e multimediale.

"Ogni anno le richieste aumentano - spiega Mariano Diotto, direttore del dipartimento di Comunicazione - in particolare alle magistrali dove gli studenti hanno modo di avere rapporti con le aziende durante gli stage che aprono a proposte lavorative". Qualche numero? L'anno scorso su 40 studenti della magistrale 40 sono stati assunti a fine stage dalle aziende in cui erano andati.

Per Psicologia il 2016/2017 sarà un anno in cui si stringeranno nuove collaborazioni con le istituzioni, a partire dalle Usl del territorio e passando per i Comuni. Nel primo caso ci si occuperà di formazione degli operatori sanitari e delle nuove sfide (autismo, cure palliative, prenatalità, resilienza, infanzia etc), nel secondo per i comuni di Venezia, Treviso, Verona e Belluno si creeranno gruppi di ricerca su temi quali l'inclusione sociale, l'intercultura, la coeducazione scuola-famiglia-territorio (Progetto RICE), il welfare, il lavoro giovanile, la psicologia giuridica, l'educazione ai social media.

Tra le novità in arrivo a Pedagogia, invece, oltre al ritorno a grande richiesta del Master dedicato alla sessualità che ha avuto grande successo lo scorso anno, partirà quest'anno anche il "Corso di alta formazione per Educatore di pastorale giovanile". Un Master di 2 anni che prevede 200 ore formative divise in 16 weekend (da ottobre 2016 a maggio 2018).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento