menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Iva sulla Tia, record per una signora veneziana: avanza 420 euro da Veritas"

Oltre un centinaio di persone hanno sfruttato il servizio di calcolo e di blocco della prescrizione offerto da Adico. Si tratta di un servizio gratuito, offerto dall'associazione

Il record è di una signora del centro storico, che ha scoperto di avanzare da Veritas circa 420 euro di Iva ingiustamente pagata sulla Tia (tassa di igiene ambientale) fino al 2010. Una somma importante che tra l’altro è stata calcolata per soli tre anni, dal 2007 al 2010, dato che per il periodo precedente il credito è stato prescritto.

CREDITI SUPERIORI AI 100 EURO

Come spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico, “fra le tante persone che si sono rivolte a noi per sfruttare il servizio, gratuito per i soci, di calcolo del credito maturato nei confronti dell’azienda e il relativo invio della richiesta di rimborso e conseguente blocco della prescrizione, emerge che gli importi dovuti da Veritas agli utenti superano in molti casi i 100 euro ma potrebbero essere molto più elevati se a suo tempo tutti avessero chiesto il blocco della prescrizione del credito”.

L’iniziativa, che prende spunto dalla sentenza della Corte di Cassazione che nel 2016 ha dichiarato definitivamente illegittima l’iva applicata sulla tia, ha finora coinvolto più di cento utenti mestrini e veneziani (tanti provenienti anche dal Lido e da altre isole come Murano) nell’ambito di sette appuntamenti organizzati in sede con un esperto della materia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento