menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esplosione bis nella notte, dopo Noale tocca a Jesolo Paese: banditi in fuga con i soldi

I ladri sono entrati in azione poco dopo le 4 di domenica in piazza della Repubblica, vicino alla caserma dei carabinieri. In mattinata i conteggi del bottino e i rilievi erano in corso

Dopo Noale i ladri hanno messo nel mirino Jesolo Paese. A distanza di 24 ore dall'assalto non andato a segno nella città dei Tempesta, dove dopo l'esplosione del bancomat i malviventi sono stati costretti a fare dietrofront per evitare l'arrivo delle forze dell'ordine, nella notte tra sabato e domenica è toccato ai residenti della zona di piazza della Repubblica, nel territorio della località balneare, svegliarsi di soprassalto a causa di una deflagrazione. A saltare è stato lo sportello automatico della filiale della Bcc "Banca della Marca"

La fuga

I banditi sarebbero stati visti fuggire a bordo di un'auto bianca. Non degli sprovveduti: volto travisato e la capacità di non lasciare tracce in grado di aiutare gli inquirenti nelle indagini. Con ogni probabilità hanno usato guanti e hanno fatto attenzione a oscurare le telecamere o comunque a non farsi immortalare. Il blitz sarebbe andato a segno: in mattinata i conteggi erano ancora in corso da parte dei responsabili della filiale. Fatto sta che in questi giorni i bancomat sono "carichi" di soldi per far fronte ai prelievi anche nei giorni di Festa. Proprio per questo motivo, dunque, i banditi potrebbero aver deciso di entrare in azione proprio nella notte che precede la vigilia di Natale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Sul posto subito dopo la detonazione si sonoo portati i carabinieri della stazione locale, situata non molto distante. Ma dei delinquenti purtroppo nessuna traccia. Le indagini sono continuate anche nelle ore successive, con l'aiuto anche dei colleghi del Nucleo investigativo di Mestre. L'area interessata è stata interdetta al transito con del nastro bianco e rosso, in modo da garantire alle forze dell'ordine di lavorare nel modo più dettagliato possibile. Sul posto in nottata il direttore della filiale e anche una pattuglia Securvigilar. I danni sembrerebbero piuttosto ingenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento