menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ignora l'alt, scatta l'inseguimento: sequestrata merce per la vendita abusiva

Molteplici gli interventi della Polizia Locale a Jesolo, alla lotta contro l'abusivismo si aggiunge quella alla prostituzione: multati 4 uomini e 1 donna scoperti tutti in macchina

Una grossa quantità di teli da mare destinati alla vendita abusiva sull'arenile è stata sequestrata stamane dalla polizia locale di Jesolo.

Il furgone contenente la merce non si è fermato all’alt (per i controlli di routine) delle pattuglie in via Roma Sinistra, in prossimità del ponte che delimita il confine col comune di Eraclea. Il conducente, con a bordo altri quattro passeggeri, subito dopo aver saltato il posto di blocco ha cercato di darsi alla fuga prendendo la rotatoria contromano, ma dopo qualche centinaio di metri è stato bloccato dalle due pattuglie.

Al soggetto, per le violazioni al codice stradale commesse, è stata ritirata la patente, inoltre è stato posto sotto sequestro tutto il carico di teli da mare perché, pur in possesso di licenza, i prodotti destinati alla vendita erano mancanti o carenti dei requisiti previsti dal codice del consumo in materia di etichettatura.

Un fatto curioso, accertato per la prima volta a Jesolo, è accaduto poi qualche sera fa durante i consueti controlli antiprostituzione quando una pattuglia ha sorpreso all'interno di un'auto una prostituta assieme ad altri quattro uomini. Tutti e cinque sono stati sanzionati con una somma di 450 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento