rotate-mobile
Cronaca Jesolo / Piazza Brescia

Jesolo Sand Nativity: il presepe di sabbia più celebre torna l'8 dicembre

In piazza Brescia, in una parte dell’area parcheggio prossima alla Casa del Turismo e al Palazzo del Turismo. Porte aperte sino al 5 febbraio. In 20 anni più di 1 milione e 700 mila visitatori: raccolti oltre 800 mila euro devoluti in beneficenza

Jesolo Sand Nativity taglia il traguardo delle 20 edizioni. Il presepe di sabbia, nato grazie a un’intuizione tutta jesolana promossa negli anni dal Comune di Jesolo con la collaborazione della società partecipata Jesolo Patrimonio, si prepara a spalancare le sue porte ai visitatori nella nuova location di piazza Brescia. L’amministrazione ha infatti individuato una porzione della grande area parcheggio, a pochi passi dalla Casa del Turismo e dall’ingresso del Palazzo del Turismo, per ospitare la tensostruttura con le sue sculture.

In questi vent’anni, il presepe di ghiaccio di Jesolo ha accolto più di 1 milione e 700 mila visitatori, grazie ai quali è stato possibile raccogliere oltre 800 mila euro che sono poi stati devoluti in beneficenza, per finanziare progetti in tutto il mondo e sostenere l’attività delle associazioni del territorio. “Jesolo Sand Nativity cambia sede spostandosi da piazza Trieste a piazza Brescia, dove le migliaia di visitatori che ogni anno raggiungono il nostro presepe di sabbia potranno arrivare comodamente e lasciare il proprio mezzo a pochi passi dall’entrata sfruttando l’ampio parcheggio Atvo, che ringraziamo per la collaborazione – commenta il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti –. La decisione deriva dalla volontà di assicurare spazi adeguati a questa importante manifestazione, sempre ricca e apprezzata, ma anche rispondere alle richieste di tanti cittadini, residenti e lavoratori, che l’anno scorso hanno incontrato delle difficoltà nel loro quotidiano per la presenza della tensostruttura in piazza Trieste».

L’ingresso della cupola sarà rivolto in direzione di via Aquileia mentre la parte posteriore, dove campeggerà – così come sul lato principale - la gigantografia di Papa Francesco che osserva il presepe creato a Roma nel 2018, guarderà direttamente viale del Bersagliere. Qui, Jesolo Sand Nativity si presenterà con un allestimento grandioso e una mostra ricca, composta da sculture monumentali e scorci prospettici grazie alle scenografie. Questi allestimenti, così apprezzati dai visitatori nell’edizione 2021, torneranno a rendere magica l’esperienza della visita al presepe di sabbia che sarà inaugurato l'8 dicembre, il giorno dell’Immacolata, tradizione data scelta per il taglio del nastro, al 5 febbraio.

«Torna uno dei punti di riferimento per ciò che riguarda i grandi eventi a Jesolo, e lo fa con una veste rinnovata da diversi punti di vista – affrma l’assessore al Turismo, Alberto Maschio –. Jesolo Sand Nativity è uno degli appuntamenti che portano in città decine di migliaia di persone, e sul quale abbiamo deciso di continuare a investire per generare ricadute capaci di rendere Jesolo attrattiva durante tutto l’anno. Un appuntamento consolidato che ci ha permesso in tutti questi anni di contribuire alla realizzazione di numerosi progetti benefici in ogni angolo del mondo».

de_zotti-maschio-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesolo Sand Nativity: il presepe di sabbia più celebre torna l'8 dicembre

VeneziaToday è in caricamento