Jesolo al governo: scuole aperte da ottobre per allungare la stagione estiva

Non appena ci sarà il via libera per la fase 2, l'amministrazione darà il via ai cantieri per la riqualificazione della città e per la manutenzione delle strutture ricettive

In previsione della cosiddetta fase 2, l’amministrazione comunale di Jesolo programma la ripartenza, individuando alcune priorità: lavori per la sistemazione della spiaggia e delle attività del comparto balneare e ripresa dei cantieri edili. Si discute anche sulle tempistiche per la riapertura delle altre attività economiche e la proposta di riapertura delle scuole nel mese di ottobre.

La richiesta: scuole da ottobre

Per sostenere il settore turistico, viste le difficoltà a cui andrà incontro con una partenza ritardata rispetto ai periodi normali, l’amministrazione comunale intende chiedere ufficialmente a Regione e Governo che la riapertura delle scuole sia stabilita dal 1 ottobre, per dare così opportunità di allungare la stagione e recuperare una parte delle perdite.

Cantieri da maggio

L’amministrazione vuole consentire a consorzi, stabilimenti, chioschi e concessionari di avviare la distesa delle dune erette a protezione dell’arenile, la pulizia e la predisposizione di spiaggia, servizi e attività per far sì che Jesolo sia pronta ad accogliere gli ospiti alla partenza della stagione. Fondamentale è la ripresa dei cantieri edili, dopo il prolungato periodo di sospensione così da permettere alle imprese di portare a termine opere di riqualificazione urbana della città, manutenzioni e ristrutturazioni delle stesse attività ricettive, sia alberghiere che extra-alberghiere. In questo senso l’amministrazione intende consentire lo svolgimento dei lavori per tutto il mese di maggio secondo gli orari invernali, dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vogliamo farci trovare pronti per quando Governo e Regione stabiliranno i tempi della fase e individuare quindi quelle attività che in via prioritaria dovranno potersi riattivare con celerità per consentire la preparazione della spiaggia e delle attività economiche in vista della stagione estiva che noi speriamo possa avvenire a giugno. - commenta il sindaco della città di Jesolo, Valerio Zoggia - Si tratta di valutazioni che stiamo facendo guardando al nostro territorio e alla nostra specificità pur nel rispetto di tutti i settori economici e delle indicazioni che arriveranno dagli enti sovracomunali e dagli esperti che stanno seguendo l’evolversi dell’emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento