menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tassa di soggiorno e stipendi dei bagnini: a Jesolo si tratta in vista della stagione

Aja considera positiva la disponibilità del sindaco ad affrontare la questione dell'imposta. Jesolo Turismo fa fronte alle richieste dei dipendenti, che chiedono aumenti di salario

Si è svolto venerdì un primo incontro tra il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori (Aja), Alessandro Rizzante, con il suo vice Alberto Maschio, e il sindaco Valerio Zoggia, assieme agli assessori al Bilancio e al Turismo, Esterina Idra e Flavia Pastò. All’ordine del giorno la questione dei previsti aumenti delle tariffe della tassa di soggiorno. "Il fatto stesso che ci sia stato l'incontro - ha riferito Rizzante - deve ritenersi un passo in avanti. Così come accogliamo positivamente la disponibilità ad affrontare il tema. Con il sindaco e gli assessori è stato infatti deciso di elaborare un protocollo d’intesa per delineare le linee guida sulla finalizzazione dell'imposta. È convocato per lunedì il consiglio per individuare la delegazione che si siederà attorno al tavolo con l’amministrazione comunale per stabilire i contenuti del protocollo". Secondo Aja resta comunque da approfondire la possibilità tecnica di rimodulare l’imposta di soggiorno.

Jesolo Turismo: "Verificheremo possibilità di aumentare i salari"

Da un altro versante l'amministrazione jesolana sta affrontando l'iniziativa di alcuni bagnini della Jesolo Turismo Spa, che chiedono migliori condizioni di lavoro. A tal proposito il presidente della società, Alessio Bacchin, spiega: "Il contratto firmato dai rappresentanti dei lavoratori nel gennaio 2016 garantisce condizioni migliori di quelle offerte dai nostri concorrenti del settore. Ciononostante l’attenzione della società per i propri collaboratori è sempre massima e, a fronte delle richieste avanzate, stiamo studiando la possibilità di migliorarne il trattamento qualora i vincoli del bilancio del ramo d’azienda ce lo permettessero. Ben venga che un rappresentante del Comune, socio di maggioranza della società, partecipi alle trattative, fermo restando il caposaldo dei conti della società: la stabilità economica del ramo d’azienda incide infatti sulla sua stessa esistenza. Jesolo Turismo agisce in regime di concorrenza e un aumento dei costi rischierebbe di metterla fuori dal mercato con inevitabili ricadute sull’occupazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento