menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con la testa fra le nuvole, multato l'acrobata sospeso sul fiume Sile

Domenica alle 15.30 è stato sanzionato il conducente di un jetovar che, con l'aiuto di una moto d'acqua si librava sulla superficie fluviale

Acrobazie illegali sul Sile. Domenica alle 15.30, è stato avvistato, fermato e sanzionato il conducente di un jetovar, un dispositivo che, tramite ugelli idrogetto, consente a chi lo guida di restare sospeso alcuni metri sulla superficie del mare, e di poter modificare direzione e velocità.

Ebbene, l'utilizzo di questo questo mezzo, che si appoggia per l'alimentazione ad una moto d'acqua, è stato regolamentarizzato poco prima dell'inizio della stagione estiva. Nello specifico, l'ordinanza prevede che ne siano vietati la navigazione nelle acque marittime dei fiumi Sile e Piave, e l'utilizzo nei corridoi di lancio per atterrare e partire dalla spiaggia. Il jetovar dovrebbe quindi essere trasportato al di fuori della fascia dei 500 metri dalla costa, dove può essere utilizzato fino ad un miglio di distanza. Mentre la moto d'acqua, per sicurezza, deve restare a 50 metri dal dispositivo.

Il conducente multato domenica è stato sorpreso a violare la normativa, e a cimentarsi per diverse ore in questo gioco sospeso tra aria e acqua, nelle acque marittime del Sile. Infrazione gli è costata una sanzione amministrativa da parte di una pattuglia della guardia costiera di Jesolo che si è precipitata a fermare le peripezie dello spericolato equilibrista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento