Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Fumo 'sta vita e non paga", Nik e Ciro: in versi la legge della strada della Bissuola VIDEO

Nikinside e Ciro Marigliano venerdì hanno lanciato il loro nuovo singolo: "Ketama". Giovani mestrini, raccontano la città dal punto di vista di chi la vive tra i palazzi di periferia

 

Guarda il video su Youtube

Nicolas Pensa, 24enne, e il "fratello" Ciro Marigliano, 21 anni, raccontano com'è essere giovani e vivere tra Mestre e Marghera. "Sono cresciuto alla Bissuola - racconta il primo - il nostro trascorso è stato soprattutto in strada. In questa canzone parliamo dell'hashketama, una tipologia di hashish, e diamo sfogo a chi convive con spaccio e degrado. Lo viviamo in prima persona". Il videoclip è stato diretto da Mattia Biancardi, videomaker milanese, mentre il singolo è stato prodotto da James Cella, dell'etichetta indipendente JFK. 

"I Cubi del parco non dovevano essere demoliti"

Inevitabile chiedere come sia evoluta la situazione alla Bissuola in questi anni: "Penso che quello che si vede adesso c'è sempre stato - sottolinea Nicolas - solo meno evidente. Lo spaccio c'è da quando io avevo 12 anni, quindi nulla di nuovo. Penso che il sindaco Brugnaro poteva investire meglio i soldi dei contribuenti e fare a meno di demolire i Cubi del parco. Investendo meglio quelle risorse. Quei soldi non li ha tirati fuori di tasca propria, ma sono di chi lotta per arrivare a fine mese alle prese con una paga misera".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento