Kim Rossi Stuart alla mostra del cinema: è presidente del premio "Venezia Opera prima"

L'attore e regista italiano e il regista francese Robert Guédiguian sono state scelti come presidenti di due giurie della 73. Mostra del Cinema di Venezia, rispettivamente per il Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis" - Leone del Futuro e per la sezione Orizzonti

Il regista francese Robert Guédiguian ("Marius et Jeannette", "La ville est tranquille", "Les neiges du Kilimandjaro") e l’attore e regista italiano Kim Rossi Stuart ("Le chiavi di casa", "Romanzo criminale", "Anche libero va bene"), sono state scelti come presidenti di due giurie della 73. Mostra del Cinema di Venezia, rispettivamente per la sezione Orizzonti e per il Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” – Leone del Futuro. Presidente della giuria del Concorso Venezia 73 – come già annunciato – è il regista Sam Mendes. La 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta, si svolgerà al Lido dal 31 agosto al 10 settembre 2016.

Il regista Robert Guédiguian può essere considerato il moderno cantore di Marsiglia, la città dove è nato e vissuto e dove si svolge anche "La ville est tranquille", presentato a Venezia nel 2000. La filmografia di Guédiguian è una sorta di epopea della sua città, con storie ambientate nel microcosmo del quartiere natio, privilegiando vicende di gente comune.

Attore tra i più importanti del cinema italiano, Kim Rossi Stuart è stato più volte protagonista alla Mostra di Venezia con alcune delle sue più note interpretazioni, tra cui "Le chiavi di casa" (2004) di Gianni Amelio e "Vallanzasca" (2010) di Michele Placido. Per "Anche libero va bene" (2006), suo esordio dietro la macchina da presa, Rossi Stuart è stato premiato con il David di Donatello e il Nastro d’argento come miglior nuovo regista.

La giuria internazionale della sezione Orizzonti presieduta da Robert Guédiguian, composta da un massimo di 7 personalità, assegnerà - senza possibilità di ex-aequo - i seguenti riconoscimenti: premio Orizzonti per il miglior film; premio Orizzonti per la migliore regia; premio Speciale della Giuria Orizzonti; premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile o femminile; premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura; premio Orizzonti per il miglior cortometraggio.

La giuria internazionale del premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” – Leone del Futuro presieduta da Kim Rossi Stuart, composta da un massimo di 5 personalità, tra i quali un produttore, assegnerà senza possibilità di ex-aequo un premio di 100mila dollari messi a disposizione da Filmauro, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore, fra tutte le opere prime di lungometraggio presenti nelle diverse sezioni competitive della Mostra (Selezione Ufficiale e Sezioni Autonome e Parallele).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento