L'azienda rischia di chiudere, gli operai scendono in strada a Scorzè

La manifestazione scatta dalle 15 di martedì sulla Moglianese. I 130 dipendenti della fonderia Ilnor dicono no al trasferimento a Brescia

Disagi nel pomeriggio di martedì su via Moglianese, all'altezza di Gardigiano di Scorzè. I lavoratori della fonderia Ilnor, infatti, hanno indetto uno sciopero dalle 15 alle 18, per protestare contro la scelta dei proprietari, la società Eredi Gnutti, di voler chiudere la struttura situata nel Veneziano per trasferire gli impianti a Brescia.

Naturalmente i 130 dipendenti che si trovano ora con la prospettiva concreta di perdere il lavoro non ci stanno e seduta stante, come dichiarato dalla Cgil, hanno indetto un'assemblea per poi scendere in strada. Con ogni probabilità, lo sottolinea il sindaco di Scorzè Giovanni Battista Mestriner, il presidio occupa solo mezza carreggiata della Moglianese, ma si sono rivelati inevitabili i disagi alla circolazione in un'arteria molto trafficata e in un orario quasi di punta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli operai chiedono il ritiro dell'ipotesi di chiusura e si rivolgono alle istituzioni per cercare una soluzione positiva alla vertenza. Solo venerdì la proprietà avrebbe prospettato l'espansione del settore commerciale, secondo i rappresentanti dei lavoratori, dopodiché invece, il fulmine a ciel sereno. Sarebbero venticinque i dipendenti che dovrebbero perdere il lavoro a breve: ossia gli addetti del reparto che dovrebbe per primo essere trasferito nella città lombarda. Un passaggio che viene considerato come un possibile inizio di chiusura dell'attività dello stabilimento veneziano. "Vi invitiamo a usare possibilmente vie alternative e, comunque, ad avere pazienza per i ritardi che vi possono essere sulla Moglianese - dichiara il primo cittadino Mestriner - Sarà sempre comunque possibile usare una carreggiata. La situazione per i nostri operai potrebbe essere nei prossimi mesi davvero problematica e a loro va la nostra solidarietà. Ilnor è stata ed è una realtà importante e ci auguriamo che non possa mai essere messa in discussione". I lavoratori hanno continuato per tutta la giornata la loro protesta anche davanti ai cancelli dello stabilimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento